Immobili
Veicoli

SVIZZERALa Svizzera rischia di farsi "soffiare" gli F-35?

16.03.22 - 06:33
I caccia americani sono richiesti anche da Germania e Finlandia. «I prezzi potrebbero salire»
reuters
Fonte 20 Minuten/Claudia Blummer
La Svizzera rischia di farsi "soffiare" gli F-35?
I caccia americani sono richiesti anche da Germania e Finlandia. «I prezzi potrebbero salire»
Viola Amherd chiede il ritiro dell'iniziativa contraria, o la consegna entro fine marzo delle firme. Ma gli iniziativisti non vogliono farsi mettere fretta

BERNA - La guerra in Ucraina ha messo il turbo allo shopping di armamenti in Europa. Gli F-35 americani non piacciono solo alla Svizzera: anche la Finlandia sta comprando 63 caccia dal produttore Lockheed Martin, e la Germania ha annunciato ieri che intende potenziare la flotta aerea con lo stesso modello. 

Il Consiglio federale si è mosso in anticipo - l'estate scorsa - ma ora rischia di finire in fondo alla fila. La ministra della difesa Viola Amherd (il Centro) ha espresso ieri al Consiglio degli Stati il timore che «l'iniziativa referendaria contro i caccia possa ritardare il processo di acquisto». Se non sarà presentata entro la fine di marzo, il popolo non potrà votarla fino a marzo del 2024. 

Il tempo corre. L'offerta degli Stati Uniti è valida fino a marzo dell'anno prossimo, ha sottolineato Amherd. «Se si andrà oltre quella data la Svizzera farà probabilmente i conti con costi più elevati. I caccia potrebbero non esserci consegnati affatto, se Germania e Finlandia dovessero ordinare quantità maggiori». 

L'appello non sembra aver sortito l'effetto sperato. Marionna Schlatter (Verdi), tra i promotori dell'iniziativa, parla di «ingerenza» senza precedenti da parte della consigliera federale. «Il governo fa leva sui prezzi, ma poteva inserire una clausola al riguardo nel contratto con il produttore» ha commentato a 20 Minuten. La scadenza per la raccolta firme - attualmente a quota 85mila adesioni - è febbraio 2023 e non verrà anticipato probabilmente. Un'alternativa è che il governo scommetta sul risultato, e firmi già ora il contratto con Lockeed Martin.

«Sul tema dei caccia il popolo si è già espresso favorevolmente due anni fa, oggi la risposta sarebbe probabilmente ancor più positiva» sottolinea Andrea Gmür-Schönenberger, senatore del Centro. Anche tra le fila del Plr e dell'Udc sembrano prevalere i favorevoli. La firma secondo il democentrista Alex Kuprecht potrebbe arrivare già quest'estate, dopo la discussione sul progetto di legge sull'esercito alle Camere federali.  

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SVIZZERA