Immobili
Veicoli

SVIZZERAA Palazzo federale regna il Covid-19, ed esplodono i contagi

15.03.22 - 23:36
Dopo i consiglieri federali, ora è la volta dei parlamentari. Almeno diciannove i casi accertati.
Reuters
SVIZZERA
15.03.22 - 23:36
A Palazzo federale regna il Covid-19, ed esplodono i contagi
Dopo i consiglieri federali, ora è la volta dei parlamentari. Almeno diciannove i casi accertati.

BERNA - È in corso ormai dal 28 febbraio, la sessione primaverile del Consiglio nazionale svizzero. Ma le sedie vuote sono state più numerose del solito. Sì, perché sotto la cupola di Palazzo federale si è formato un vero e proprio focolaio. I casi accertati di parlamentari contagiati in queste due settimane sono infatti ben diciannove, riferisce oggi il Blick.

Dopo la revoca delle misure antipandemiche in Parlamento, come l’obbligo di indossare la mascherina e i plexiglas tra i banchi, ad aprire le danze è stato il consigliere nazionale urano Simon Stadler (Centro), che ha dovuto trascorrere la prima settimana della sessione a casa, in isolamento. 

Il numero di casi è poi esploso durante quest’ultima settimana, tanto che ieri la presidente del Consiglio nazionale, Irène Kälin, ha annunciato nove nomi di parlamentari assenti perché in isolamento.

Un terzo dei contagiati è dell'UDC: Esther Friedli (44), Sandra Sollberger (48) e Nadja Pieren (42) sono tutte in isolamento. Ma anche il presidente del partito, il consigliere agli Stati Marco Chiesa (47) è al momento affetto dalla malattia, così come il consigliere federale Guy Parmelin, costretto a casa dal virus ormai da sabato.

Oltre a Parmelin, mercoledì scorso è risultato Covid-positivo anche il ministro della sanità Alain Berset, volto della gestione della pandemia in Svizzera, e, prima di lui, il presidente della Confederazione Ignazio Cassis, risultato positivo proprio il giorno prima del Freedom day.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SVIZZERA