Archivio Depositphotos
SVIZZERA
25.10.2021 - 10:320

Esercito a caccia di cybertalenti

L'obiettivo è di potenziare la cyberdifesa. I giovani saranno chiamati a gestire un finto cyberattacco

BERNA - L'esercito svizzero è a caccia di giovani talenti dell'informatica: una ventina di giovani tra i 16 e i 20 anni, di tutte le regioni linguistiche, saranno invitati a fine novembre a seguire istruzioni militari prima del servizio.

Inizialmente sarà offerto un corso della durata di un giorno, che proseguirà poi online, indica oggi all'agenzia Keystone-ATS il portavoce dell'esercito Stefan Hofer, confermando un articolo apparso oggi sul Blick.

Già lo scorso 7 ottobre l'esercito aveva pubblicato sul suo sito web un'anteprima di ciò che gli interessati saranno chiamati a fare: a fine novembre, nel corso dell'evento pilota, i partecipanti si troveranno di fronte allo scenario di un attacco cibernetico. I giovani - accompagnati da specialisti - lavoreranno su aspetti tecnici, informazioni di base e possibili conseguenze di un attacco. L'obiettivo è di coinvolgere i giovani talenti già prima che vengano reclutati per l'esercito.

Nel prossimo futuro, l'auspicio dei militari è di passare dagli attuali 20 ad almeno 40 partecipanti per questa istruzione prima del servizio, precisa l'esercito, che tramite il Blick rende noto che l'iscrizione alla giornata di fine novembre è ancora possibile.

Lo scorso settembre il Consiglio federale ha deciso di potenziare la cyberdifesa dell'esercito, ad esempio tramite la creazione di un Comando ad hoc e ampliando gli effettivi della milizia in questo settore.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-11-29 00:58:45 | 91.208.130.85