Keystone
GRIGIONI
31.01.2021 - 21:530
Aggiornamento : 23:02

Conclusi i test a tappeto ad Arosa: «58 positivi su 2'570 tamponi»

Quarantacinque infezioni appartengono alla variante inglese: «Quasi tutte sono riconducibili all'ambiente scolastico».

La scuola teatro del focolaio resterà chiusa almeno fino a sabato 6 febbraio. Da domani saranno invece rimosse le misure di protezione imposte alla popolazione.

COIRA - Si sono conclusi ad Arosa i test effettuati a tappeto a causa della presenza di mutazioni del coronavirus riscontrata di recente in una scuola della località grigionese. I risultati, pur se ancora incompleti, mostrano che le infezioni sono principalmente da ricondurre all'ambiente scolastico.

Il bilancio provvisorio dei 2'570 tamponi eseguiti venerdì e sabato, indicano in una nota diffusa in serata le autorità cantonali, parla di 58 casi di Covid-19, di cui 45 appartenenti alla cosiddetta variante britannica. Si attende comunque ancora l'esito di 350 campioni.

I casi positivi hanno soprattutto legami con la scuola: si tratta di alunni, genitori e insegnanti. Per questo motivo il Dipartimento della sanità grigionese ha deciso che l'istituto di Arosa rimarrà chiuso almeno fino al 6 febbraio, ovvero sabato prossimo. Gli allievi restano pertanto in quarantena.

Da domani verranno invece tolte le misure di protezione per popolazione e ospiti della località di montagna. Ciò permetterà alle scuole di sci e alla funivia che collega Arosa con Lenzerheide di riaprire. Valgono di nuovo le regole previste dal piano anti-coronavirus per gli sport invernali, ad esempio riguardo all'obbligo di mascherine.

Le autorità ringraziano i partecipanti ai test, accorsi numerosi. Stando al comunicato, è stato possibile interrompere 58 catene di contagio. Il dipartimento ribadisce tuttavia che bisogna continuare ad attenersi alle regole di base: «Evitare i contatti non necessari, mantenere le distanze, rispettare le normative igieniche e sottoporsi a un tampone anche in caso di sintomi lievi».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-05-16 17:47:26 | 91.208.130.86