Keystone
SVIZZERA
29.10.2020 - 13:080

«È adesso il momento cruciale»

Isabelle Moret lancia un appello a tutti: «Solo con la solidarietà potremo superare la crisi».

La presidente del Consiglio nazionale specifica che i nostri comportamenti odierni si ripercuoteranno su quello che potremo fare (o non fare) durante il periodo natalizio.

BERNA - In apertura della sessione speciale - prevista oggi e domani - la presidente del Consiglio nazionale Isabelle Moret (PLR/VD) ha lanciato un appello per combattere la seconda ondata di Covid-19. Solo con la solidarietà confederale potremo superare la crisi, ha affermato.

«Trascorrere le vacanze di Natale in famiglia, avere una buona stagione sciistica nelle nostre regioni di montagna, aiutare i nostri giovani a studiare in buone condizioni, a trovare un apprendistato o un lavoro, mantenere gli impieghi: è adesso il momento cruciale», ha sostenuto la vodese.

Moret ha poi ricordato le semplici regole per combattere questa seconda ondata, ovvero disinfettarsi le mani ovunque ci si trovi, rispettare la distanza fisica di 1,5 metri e indossare correttamente la mascherina.

Tutte queste misure devono essere rispettate soprattutto nella cerchia familiare e tra amici, ha aggiunto. «Non è il collega di lavoro a rappresentare un rischio, ma la pausa caffè o la birra dopo il lavoro», ha sostenuto.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Don Quijote 1 mese fa su tio
Hhahaha, questa qua si vede che ha le idee chiare di come funziona il mecanismo dei contagi e la filiera economica, ma quante castronerie legalizzate con la forza dobbiamo ancora sentire? Non c'è nessuna evidenza che confermi l'utilità delle contromisure applicate finora nei diversi paesi, con o senza mascherina, chiusure totali o parziali restituiscono le stesse curve di contagi e morti. il virus va per conto suo e questi baccalà aggiungono danni all'economia e malessere a milioni di persone. Se volete il telelavoro e persone istruite a dovere per svolgere i vari compiti nell'economia, sarebbe bene iniziare con la scuola a distanza per abituare le nuove generazioni alle esigenze di un futuro sempre più tecnologico, c'è chi esegue un'operazione chirurgica a distanza pilotando un robot e la scuola non riesce a interagire per un compito di matematica! Roba da medioevo!
Lore61 1 mese fa su tio
@Don Quijote Perfettamente d'accordo! Questi fanno conto di alimentare l'Isteria anche tutto l'anno prossimo! Non se ne può più!! Non hanno ancora capito che ormai questa porcheria ha impestato la maggior parte della popolazione senza che quest'ultima se ne sia accorta... XD Tenete al riparo i più deboli per eventuali complicanze, ma lasciate vivere tutti gli altri! Per l'insegnamento a distanza c'è ancora troppa mentalità retrograda che ostacola la sua diffusione!
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-12-01 04:39:39 | 91.208.130.86