Keystone
ULTIME NOTIZIE Svizzera
SAN GALLO
4 ore
La direttrice della scuola acquista superalcolici per gli studenti minorenni
La cerimonia di diploma si è conclusa a suon di bagordi. Genitori sgomenti
SVIZZERA
8 ore
Un nuovo nome per il PPD? Voterà tutto il partito
Tra le nuove designazioni proposte, il più gettonato sarebbe “Die Mitte”
SVIZZERA
8 ore
Gruppo TX si attende un calo dei ricavi pari al 20%
Sono le previsioni per il primo trimestre del 2020
NIDVALDO
9 ore
Brucia un'auto: ustioni gravi per una bimba
L'episodio si è verificato oggi a Emmetten, nel Canton Nidvaldo
SVIZZERA
10 ore
Richiamate alcune vecchie mascherine acquistate da Berna
Risalgono al 2007 e sono state ritirate per precauzione. Il motivo? Alcune mostrano tracce di funghi
ZURIGO
11 ore
Agricoltore morto sotto la sua mietitrebbia
L'incidente è avvenuto questa mattina a Truttikon. Le autorità indagano per chiarire la dinamica dei fatti
SVIZZERA
14 ore
«Un quarto dei casi è importato dall'estero»
Le autorità sanitarie federali affermano che i contagi si stanno stabilizzando
SOLETTA
15 ore
Contatti a rischio in discoteca: quarantena finita per 580 persone
La misura era stata ordinata ai frequentatori di club di Olten e Grenchen
SVIZZERA
16 ore
Le aziende svizzere, prevedono una veloce ripresa
L'87% dei ristoratori ticinesi prevede nel 2022 un numero di dipendenti uguale o superiore a quest'anno
SVIZZERA
16 ore
Quasi 3'000 svizzeri in quarantena
Dall'inizio dell'emergenza i casi positivi registrati sono 32'501, mentre i morti restano 1'686
SVIZZERA
17 ore
Moto, un primo semestre «sensazionale»
Lo sviluppo del settore a maggio e giugno è stato definito «esplosivo»
SVIZZERA
21.11.2019 - 21:000

Noi i canali della Srg/Ssr sul digitale terrestre non li vediamo più, ma in Austria...

Ci riescono ancora (e pure in chiaro) grazie agli sforzi di un'emittente privata e il nullaosta dell'Ufcom: «Il blackout era dispiaciuto a tanti»

di Redazione
EHS/ZAF

ZURIGO - Lo sa bene chi, quel piccolo decoder, lo ha dovuto buttare e si è dovuto inventare un'altra soluzione: lo scorso giugno la Srg/Ssr ha smesso di trasmettere i suoi programmi tramite la tecnologia del digitale terrestre. Un blackout generalizzato nella Confederazione, che è dispiaciuto a tanti... anche al di là della frontiera.

Come riporta 20 Minuten, infatti, nelle fasce di confine sono molti ad apprezzare l'offerta dei canali svizzeri. La chiusura ha generato una serie di reclami ufficiali nella vicina Germania, e pure in Austria. 

E sono proprio gli industriosi austriaci ad aver escogitato un escamotage: dopo aver richiesto un collegamento digitale diretto all'Ufficio federale delle telecomunicazioni (Ufcom), hanno deviato il segnale di modo da riuscire a ritrasmettere - in chiaro - i programmi "made in Switzerland" sul territorio austriaco dove vivono circa 16'000 frontalieri.

L'operazione ha il pieno benestare della Confederazione: «Siamo consci del fatto che la chiusura delle trasmissioni della Srg/Ssr via digitale terrestre abbia causato molto dispiacere nei paesi confinanti», spiega a 20 Minuten il portavoce dell'Ufcom Francis Meier che spera che, in questo modo, si possa rimediare almeno un po'.

«Per molti di noi le informazioni che arrivano dalla Svizzera sono ben più importanti e interessanti di quelle che arrivano da Vienna», conferma Christoph Schmid dell'azienda austriaca Lampert che riporta come la domanda per i programmi della Srg/Ssr è «Estremamente elevata».

La trovata austriaca potrebbe presto fare proseliti, come riporta Meier che parla di alcuni piani (per ora non ancora concretizzati) nella regione del Lago di Ginevra. La cosa avrebbe suscitato interesse in Germania.

Interpellata, Srg/Ssr (che non ha alcuna voce in capitolo per quanto riguarda i provider come quello austriaco, ndr.) si dice soddisfatta: «Ci fa piacere che la nostra offerta interessi così tante persone», afferma il portavoce Edi Estermann.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
F.Netri 7 mesi fa su tio
Non vi perdete nulla!!
vulpus 7 mesi fa su tio
C'è di che rimanere meravigliati: di quà che il servizio era molto apprezzato, specialmente nelle zone discoste ora sono costretti a montare le antiestetiche e problematiche parabole, mentre all'estero continuano tranquillamente a ricevere le trasmissioni CH con il digitale terrestre.
klich69 7 mesi fa su tio
Ma su quale pianeta vivono questi qua, li fregano poi si sentono dispiaciuti oltretutto, certo chi paga è il solito cittadino dalla parte di qua,! gli altri parassiti se la cavano.
Thor61 7 mesi fa su tio
E la presa per il cxlo di SRG che trovo inconcepibile, a noi che paghiamo un botto di canone ci è stato detto che avrebbero DISMESSO/STACCATO le antenne di trasmissione perchè NESSUNO usava il DT, adesso le "Volpi" ci dicono che non hanno dismesso/staccato NULLA e che gli austriaci vedono la TV Svizzera pertanto ora sappiamo che la SRG ha SPUDORATAMENTE MENTITO!!! Noi DOBBIAMO pagare altre soluzioni per vedere la TV nazionale mentre gli altri a GRATIS possono usufruire da una piattaforma che NON dovrebbe più funzionare e che permetteva a chi lo voleva di non pagare altri costi oltre al canone. COMPLIMENTI a SRG per la grande presa per il cxlo verso gli Svizzeri, spero che arrivi il referendum che porti a 200 franchi il canone, se non anche meno di 200, gente così dovrebbe essere bandita da qualsiasi commercio.
MrBlack 7 mesi fa su tio
Certo che sono contenti...possono vedere trasmissioni sportive gratis che dovrebbero pagare mentre noi li paghiamo senza poter scegliere con l’abbonamento più caro al mondo....
Bandito976 7 mesi fa su tio
@MrBlack Certo che togliendo il segnale hanno creato dispiacere a chi ha le cascine in montagna
Gus 7 mesi fa su tio
@Bandito976 Ehi nino, Tirat insema. In montagno c'è anche gente che ci vive sempre. Non tutti vivono nella città puzzolente
Mattiatr 7 mesi fa su tio
@Bandito976 Giusto quando nel 2022 la Swisscom mi porterà il cavo a casa sarò felice di attaccarmi pure io. Alla fine doveva solo arrivare nel 2012, 10 anni di ritardo che probabilmnete aumenteranno non sono molti. Caso vuole che il canone pure io lo pago.
Fabrizio Sciacco 7 mesi fa su fb
In una intervista qualche mese fa Canetta affermava che nemmeno se all'estero avessero pagato l'intero ammonto della Billag dei cittadini stranieri avrebbero avuto la possibilità di avere la tessera satellitare. In Austria invece col benestare della Confederazione si può trasmettere la SRG SSR? Boh, magari dopo una breve pausa magari si troverà il modo di "allungare" i "cavi" oltre il confine.
Giardiniere78 7 mesi fa su tio
Esiste una diapositiva per capire come é dispiaciuto un austriaco ? Così provo ad imitarlo e magari riattivano il segnale anche da noi......
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-10 04:57:54 | 91.208.130.85