Ti-Press
SVIZZERA
01.04.2017 - 13:330
Aggiornamento : 14:53

Pollini e allergie, problemi in anticipo. Importante la prevenzione

Anche la betulla è fiorita anzitempo grazie al caldo mese di marzo

BERNA - Occhi rossi e starnuti a non finire. Quest’anno i disturbi da allergia sono arrivati prima del previsto. Il polline di betulla è infatti già nell’aria a causa della fioritura in anticipo di una settimana rispetto a quanto previsto.

Il caldo che ha interessato il mese di marzo - in particolar modo nell’ultima settimana - ha dato il via libera alla fioritura. Lo ha annunciato Regula Gehrig, biometerologa di Meteo Svizzera in un comunicato stampa del Centro Allergie Svizzera “aha!”. Nei prossimi giorni è previsto un aumento del livello dei pollini nell’aria. «Il polline di betulla contiene alcune proteine che agiscono in modo molto forte», ha indicato Georg Schäppi, direttore del Centro. «Si tratta di un tipo di polline molto piccolo che entra facilmente nelle vie aeree».

È solo l'inizio - I sintomi dell’allergia iniziano quindi a manifestarsi nei soggetti interessati: starnuti, naso chiuso o che cola, prurito agli occhi, lacrimazione, prurito al palato, naso e orecchie. In Svizzera almeno una persona su dieci ne è colpita. Ma non è solo la betulla a creare questi disturbi. Anche altre piante iniziano a rilasciare nell’aria il loro polline. Nei prossimi giorni la concentrazione potrebbe essere elevata, secondo “aha!”. 

La pioggia può migliorare la situazione - Come riporta il Centro Allergia Svizzera, grazie al tempo asciutto e mite che ci ha accompagnato fino al fine settimana, sono attese forti concentrazioni di polline di betulla e di frassino. In Ticino la fioritura della betulle sta iniziando anche a media quota. La fioritura del frassino è particolarmente abbondante quest'anno, per contro il carpine sta fiorendo ma molto più debolmente rispetto all'anno scorso. I valori del polline di nocciolo e di ontano sono oramai ovunque deboli. Sabato e domenica una perturbazione porterà alcune piogge che ridurranno temporaneamente il numero dei pollini nell'aria, soprattutto a sud delle Alpi.

Piccoli trucchi possono aiutare - È importante trattare correttamente l'allergia. In caso contrario, si potrebbe sviluppare l'asma bronchiale allergica. I sintomi possono essere alleviati con i farmaci, anche grazie a un'immunoterapia specifica. Ma anche i piccoli trucchi promettono sollievo come indossare sempre gli occhiali o non mettere il bucato ad asciugare all’aria aperta.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-07 22:41:39 | 91.208.130.85