ULTIME NOTIZIE Svizzera
GRIGIONI
2 ore
Brienz ogni anno scende a valle di un metro, il Cantone: «Vi aiuteremo»
La frazione grigionese abitata da un centinaio di anime si sposta in maniera costante, le autorità: «Situazione particolare»
SVIZZERA
2 ore
Noi i canali della Srg/Ssr sul digitale terrestre non li vediamo più, ma in Austria...
Ci riescono ancora (e pure in chiaro) grazie agli sforzi di un'emittente privata e il nullaosta dell'Ufcom: «Il blackout era dispiaciuto a tanti»
SVIZZERA
3 ore
Alla fine il giornale di sinistra Wochenzeitung andrà al WEF
L'accredito stampa della testata per l'edizione 2020 del Forum di Davos è stato accettato
BERNA / RUSSIA
5 ore
Maurer e Putin concordano una cooperazione più stretta
Gli argomenti trattati? Relazioni bilaterali, temi economici e impegno politico della Svizzera a favore della pace
FOTO
SVIZZERA
6 ore
Prima di Rytz, le altre candidature "verdi" al Consiglio federale
La prima presentata ufficialmente fu quella di Cécile Bühlmann nel 2000 per subentrare ad Adolf Ogi
SONDAGGIO
BERNA
9 ore
Regula Rytz: «Pronta al Consiglio federale» e "punta" al posto di Cassis
La presidente dei Verdi svizzeri: «Plr? Un partito ampiamente sovrarappresentato» e propone una nuova "formula magica"
SVIZZERA
9 ore
Quel pedofilo recidivo «deve essere internato»
Il Tribunale federale ha accolto un ricorso del Ministero pubblico sangallese: il 60enne resterà internato fino alla fine di maggio del 2020
SVIZZERA
9 ore
Coppie sposate: «No a una soluzione transitoria»
È il parere espresso dal Consiglio federale in risposta a una mozione volta a eliminare la penalizzazione del matrimonio
VAUD
10 ore
Assalti ai furgoni blindati: «Finché sulle strade gireranno certe somme...»
Canton Vaud nel mirino delle bande francesi: Un criminale di Lione fornisce l'identikit del rapinatore tipo: «Ha tra i 28 e i 42 ed ha un passato migratorio e spesso proviene dal Maghreb»
SVIZZERA
12 ore
Lo "Jass del vescovo" va al Governo solettese
Nel tradizionale torneo di carte, i membri dell'esecutivo si sono imposti «al fotofinish» su i rappresentanti della diocesi di Basilea
SVIZZERA
13 ore
Frontalieri, «no» ad una moratoria di 2 anni sulle assunzioni
La misura contrasta con l'Accordo di libera circolazione e il Consiglio federale invita a respingere quanto chiesto dalla mozione di Roger Golay
SVIZZERA
13 ore
Japan Tobacco: accordo tra direzione e personale sugli impieghi a Ginevra
Il produttore di sigarette ha reso noto di aver siglato un'intesa su un nuovo piano sociale per i 268 collaboratori in esubero previsti
BASILEA / CANTONE
11.05.2015 - 20:260
Aggiornamento : 10.01.2018 - 10:20

Nel tram con 40 chili di carne

Esplode il contrabbando di carne. Il caso di Basilea e il fenomeno ticinese: "Aspetto nuovo. 130 casi di quantitativi superiori ai 10 chili dall'inizio dell'anno, ossia uno al giorno"

BASILEA - Le cronache di frontiera suscitano sempre molto interesse in Svizzera. Oggi giunge da Basilea un ulteriore reportage sull'ormai famosissimo tram 8, che collega la città svizzera a Weil am Rhein, località tedesca presa d'assalto dai "turisti della spesa" svizzeri.

Basilea-Weil am Rhein, uno dei valichi più frequentati - Sempre più confederati fanno la spesa all'estero. La Germania è di gran lunga la più gettonata. La tedesca Weil am Rhein è diventata una delle capitali degli acquisti. Il valico che la collega a Basilea è il più frequentato di tutta la Svizzera Nord-occidentale. Oltre ai basilesi, sono sempre di più gli acquirenti dalla Svizzera interna che si recano nella cittadina del circondario di Lörrach.

Arriva l'Ascensione, "ho già paura" - Come vivono le guardie di confine basilesi questo assalto alla vicina Germania? Al valico di Weil am Rhein-Friedlingen, sulla Hiltalingerstraße, hanno tutti un gran da fare. Il ponte dell'Ascensione si avvicina e per Patrick Gantenbein, guardia di confine a Basilea, saranno giorni di lavoro intenso: "Ho già paura adesso", confida a 20min.ch. Con la fine del cambio fisso a 1.20, il traffico tra la Svizzera e la Germania si è intensificato ulteriormente. Gli svizzeri acquistano in Germania di tutto, dagli alimentari agli occhiali da vista, dai prodotti per l'igiene personale ai pezzi di ricambio per l'auto. E da metà gennaio vanno anche a fare il pieno carburante. Un litro di Diesel costa a Weil am Rhein da 1,299 a 1,319. In autostrada il prezzo sale a 1,349. In Svizzera il gasolio risulta più caro, attorno all'1,50 franchi circa.

Il tram numero 8 - Ma a suscitare una certa preoccupazione è il tram numero 8 della linea dei trasporti pubblici basilese. Una delle fermate che collega le due città si trova in dogana. Forse un unicum in Svizzera. I controlli da parte svizzera sono sporadici. Le risorse messe a disposizione per potenziare i controlli non sono sufficienti. Pochi uomini e quindi, pochi controlli. Ma quelli effettuati, "a campionamento statistico, hanno sempre successo", ha confermato Gantenbein.

Carne a prezzi stracciati - La guardia di confine non nasconde il suo stupore: "Lei non si immagina tutta la merce che si porta la gente". Il record, così ha raccontato Gantenbein spetta a un uomo salito sul tram con ben 40 chilogrammi di carne fresca in diversi sacchetti. Se si considera che la carne di maiale marinata per il barbecue costa 4,44 euro al chilo, 6 salsicce da arrostire 1,49 euro e un tubetto di senape Thomy 0,79 centesimi (Supermercato Kaufland, ndr), si capisce, almeno in parte, i motivi dell'esodo a cui si sta assistendo.

Contrabbando di carne in aumento in Ticino - Anche in Ticino i controlli sono a campione e, per quanto riguarda la carne, si assiste negli ultimi sei mesi circa a un incremento importante del contrabbando. A spiegarci il fenomeno è Davide Bassi, portavoce delle guardie di confine regione IV: "Attraverso i nostri confini (della regione IV, ndr) passano circa 170mila veicoli al giorno, che corrispondono a circa quasi 2 veicoli al secondo. Quotidianamente troviamo un documento falsificato, 7 persone ricercate per vario titolo e, in media, facciamo una quindicina di multe al giorno". L'aspetto nuovo riguarda il contrabbando di carne: "Dalla fine del 2014 sono aumentate le quantità rinvenute. Se prendiamo in considerazione i quantitativi superiori ai 10 chilogrammi riscontrati dalle nostre guardie di confine abbiamo soltanto nel Ticino 130 casi, ossia uno al giorno". Il fenomeno sorprende e pone interrogativi tra le guardie di confine. "Abbiamo anche rinvenuto quantità di carne fino a 70 chilogrammi". Il contrabbando cambia le sue dinamiche e, come ha commentato Bassi, "c'è ed è costante". Dall'Italia giungono le sigarette, provenienti dai Balcani, il vino ("nelle ultime ore abbiamo fermato un'importazione illegale di 250 litri di vino), salumeria e addirittura delle attrezzature idrauliche per un valore di diverse migliaia di franchi". In tutti i casi, Bassi rassicura: "I controlli ci sono e avvengono anche in quelle fasce di confine dove si trovano i valichi incustoditi per andare a scovare proprio chi cerca di sfruttare quei passaggi".

Guarda le 4 immagini
Commenti
 
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-21 23:50:45 | 91.208.130.87