Immobili
Veicoli
Yverdon-sport Fc
FC Stade Ls Ouchy
19:30
 
Yverdon-sport Fc
FC Stade Ls Ouchy
19:30
 
keystone-sda.ch (URS FLUEELER)
+5
HOCKEY
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
SERIE A
17 min
Vlahovic ha firmato, alla Juve fino al 2026
Sul piatto 75 milioni per il cartellino e 15 di commissioni agli agenti del giocatore, che ne guadagnerà 7 a stagione.
SCI ALPINO
2 ore
Brutta caduta per Kryenbühl
Il 28enne elvetico, che era impegnato in super G a Saalbach-Hinterglemm, è stato elitrasportato in Svizzera.
HCL
4 ore
Matteo Nodari lascia il Lugano
Rescisso consensualmente l'accordo tra le parti.
NATIONAL LEAGUE
4 ore
Schäppi-Lions, avanti insieme
Il 31enne ha firmato fino al 2023, più opzione per un'ulteriore stagione. Scambio tra Langnau e Ajoie.
TENNIS
6 ore
La finale è servita, sarà battaglia Medvedev-Nadal
Il russo ha superato in quattro set Tsitsipas, lo spagnolo ha piegato l'italiano Berrettini.
SWISS LEAGUE
8 ore
«Klasen mi ha chiamato tante volte, l'obiettivo è salire in NL»
Lorenz Kienzle, operatosi in aprile, è ripartito dal Visp: «Ho ricevuto l'ok dai medici, sono pronto all'esordio».
HCAP
8 ore
Yanik Burren multato e sospeso
Il difensore biancoblù è stato sanzionato per un intervento ai danni di Calvin Thürkauf.
SUPER LEAGUE
12 ore
Lugano, niente paura: è caccia subito al colpaccio
Domani sera riprende il campionato di Super League: i bianconeri affronteranno uno Young Boys indebolito
NATIONAL LEAGUE
20 ore
Punti pesanti per il Berna, che allunga sull'Ambrì
Gli Orsi hanno sconfitto 4-1 lo Zugo. Ok la capolista Friborgo (4-1 sull'Ajoie). Zurigo padrone all'Hallenstadion.
DERBY
21 ore
Il Lugano si prende anche l'ultimo derby
I bianconeri si sono imposti 4-1 grazie alle doppiette di Josephs e Arcobello.
HCAP
30.11.2021 - 22:100
Aggiornamento : 01.12.2021 - 10:06

Vittoria pesante per l'Ambrì

I biancoblù si sono presi la loro rivincita sullo Zugo alla Bossard Arena (3-4). Il successo mancava da quattro partite.

Reti ticinesi firmate da Grassi, Incir, Hietanen e D'Agostini.

ZUGO - Ancora una volta ha iniziato bene l’Ambrì, ancora una volta lo Zugo è tornato in partita, ma questa volta la sfida è girata in favore dei biancoblù. Solo parziale la rimonta dei Tori, che sono passati dallo 0-2 al 2-2, prima di inchinarsi di fronte a dei leventinesi scesi sul ghiaccio con la giusta determinazione. Cancellata dunque la sconfitta per 6-4 di sabato (dopo aver condotto per 4-0) in casa Ambrì, dove sono tornati i tre punti dopo quattro sconfitte di fila.

Come sabato alla Gottardo Arena, l’Ambrì è riuscito a colpire i Tori a freddo. Dopo meno di quattro minuti, Grassi è stato bravo ad approfittare dell’errore del TopScorer Martschini per poi infilare il disco tra i gambali di Genoni (3’37’’, 0-1). I padroni di casa hanno reagito ottenendo una situazione di superiorità numerica - non sfruttata - e andando poi vicini al pareggio con Lander, ma Conz si è fatto trovare pronto. E, proprio dopo l’occasione non sfruttata dallo Zugo, per i leventinesi è arrivato il raddoppio firmato Incir che, servito da Kneubuehler, ha siglato la sua prima rete stagionale (11’45’’ 0-2).

Addirittura vicino al terzo gol prima dell’intervallo, la squadra di Cereda ha proseguito nello stesso modo ad inizio secondo tempo. Ma a complicare le cose per i leventinesi sono state le penalità. Dopo meno di cinque minuti, la penalità di Heim ha permesso ad Hansson di segnare in powerplay (25’34’’ 1-2). Meno di cinque minuti dopo, la situazione è stata identica con Fischer penalizzato e Kovar a segno per i Tori (29’55’’ 2-2). L’Ambrì non si è però lasciato abbattere, tornando a premere e trovando di nuovo il vantaggio con una staffilata di Hietanen (37’41’’, 2-3). Una rete che ci voleva per i biancoblu e che ha scacciato i fantasmi di qualche giorno prima.

Nonostante l’intensità messa sul ghiaccio dallo Zugo al ritorno dagli spogliatoi, i leventinesi hanno tenuto duro, grazie anche ad un attento Conz. D’Agostini, preferito a Kozun - in sovrannumero - è poi stato decisivo segnando un gol importantissimo in un momento chiave (46’40’’, 2-4). La squadra di Cereda si è poi dimostrata solida e solidale, resistendo ad uno Zugo indiavolato e annientando pure qualche situazione di inferiorità numerica. La rete di Hansson a trenta secondi dal termine è arrivata troppo tardi e non ha rovinato la festa ai sopracenerini.

I prossimi impegni per l’Ambrì saranno sabato in casa contro lo Zurigo e domenica a Davos. Due sfide impegnative che l’Ambrì dovrà gestire bene per rimanere in corsa per i pre-playoff.

ZUGO – AMBRÌ 3-4 (0-2; 2-1; 1-1)
Reti: 3’37” Grassi 0-1, 11’45’’ Incir (Kneubuehler, Kostner) 0-2, 25’34’’ Hansson (Senteler) 1-2, 29’55’’ Kovar (Djoos) 2-2, 37’41’’ Hietanen (Fohrler) 2-3, 46’40’’ D’Agostini (McMillan, Regin) 2-4, 59’30’’ Hansson (Kreis, Kovar) 3-4.
AMBRÌ: Conz; Isacco Dotti, Hietanen; Zaccheo Dotti, Fohrler; Fischer, Hächler; McMillan, Regin, D’Agostini; Kneubuehler, Heim, Bürgler; Zwerger, Grassi, Pestoni; Bianchi, Kostner, Incir; Pezzullo, Trisconi.
Penalità: Zugo 3x2'; Ambrì 5x2'
Note: Bossard Arena, 6’541 spettatori. Arbitri: Stolc, Urban; Fuchs, Duc.

HOCKEY: Risultati e classifiche

keystone-sda.ch (URS FLUEELER)
Guarda tutte le 9 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-28 19:33:16 | 91.208.130.89