Cerca e trova immobili

FCLIl sostegno del pubblico è troppo importante: il Crus suona la carica

18.10.22 - 16:20
Mattia Croci-Torti è pronto in vista della sfida contro l'YB: «All'andata ci hanno massacrato, non deve più succedere».
Freshfocus, archivio
Il sostegno del pubblico è troppo importante: il Crus suona la carica
Mattia Croci-Torti è pronto in vista della sfida contro l'YB: «All'andata ci hanno massacrato, non deve più succedere».
La formazione ticinese occupa la quinta piazza della graduatoria (16), otto lunghezze di ritardo dai bernesi (24) che guardano tutti dall'alto.
Calcio - Super League19.10.2022

LIVE

Lugano
1 - 4
Young Boys
CALCIO: Risultati e classifiche

LUGANO - Nella serata di domani - mercoledì 19 ottobre - il Lugano ospiterà a Cornaredo lo Young Boys, nel match valido per la 12esima giornata di Super League.

Per l'occasione non saranno disponibili gli infortunati Aliseda e Facchinetti, così come lo squalificato Arigoni. «La panchina mi dà sempre delle risposte importanti», sono state le prime parole di coach Mattia Croci-Torti nella consueta conferenza stampa pre-partita. «Quest'estate sapevamo di avere bisogno di maggiori alternative nel reparto offensivo e ne ho parlato con la società. Con le cinque sostituzioni attuali è infatti importante essere in grado di portare una certa energia dalla panchina, di modo da avere più possibilità di capovolgere le partite. Al momento ci sta andando bene poiché i subentranti entrano sul terreno di gioco con la testa giusta ed è l'aspetto che mi rende più felice».

All'andata il match - giocato allo Stade de Suisse - terminò 3-0 per l'YB... «A Berna avevamo davvero disputato una brutta partita. Quella gara è sempre nei miei ricordi e deve essere presente in quelli di tutti, per questo motivo ho detto alla squadra che dobbiamo ripartire da lì. Ci avevano massacrato per 90', in campo non siamo stati una squadra e domani vedremo se possiamo competere con loro, ma ne sono estremamente convinto. Quella era stata una giornata storta e nello sport può succedere, anche se non deve più capitare. Dobbiamo ripartire dalla frustrazione che avevamo avuto al 90' e renderci protagonisti di una partita gagliarda, piena di orgoglio e voglia, dimostrando loro che siamo una squadra diversa in grado di metterli in difficoltà».

I bernesi guidano la classifica con 24 punti, otto lunghezze di vantaggio rispetto agli avversari di giornata (16), che a loro volta occupano la quinta posizione. «Il mio augurio è di vedere Cornaredo pieno, anche se sono consapevole che non sia facile riempirlo. Penso però che in questa occasione i miei ragazzi se lo meritano più di tante altre volte, anche perché arrivavamo da un momento difficile dove non riuscivamo a vincere a Cornaredo. Sono stati bravi a reagire in casa con due bei successi, contro il Servette che era primo della graduatoria e con il Basilea, che è sempre una squadra ostica, dando poi seguito con una bellissima partita a San Gallo. Sono stato molto contento ma i miei ragazzi hanno giocato come noi desideriamo vederli giocare sempre, ovvero con una marea di coraggio e con tanta intraprendenza. Questa è stata la cosa positiva come quella di aver reagito al gol subito e di riuscire a rimontare al Kybunpark che non è mai semplice, visti i 17'000 spettatori che spingono la squadra. È quello che ci piacerebbe vedere a Cornaredo, tanta gente che possa sostenere e aiutare la squadra dall'inizio».

Come giocherà il Lugano domani sera? «Sicuramente ci sarà qualche rotazione, ma non sono ancora sicuro al cento per cento della squadra che manderò in campo. Per affrontare un complesso come lo Young Boys abbiamo bisogno di gente fresca, anche perché la sfida di San Gallo è stata molto dispendiosa e la fortuna di avere una rosa come la nostra ti permette di fare delle rotazioni senza perdere gli equilibri che stiamo raggiungendo. Bislimi? Finora si è comportato molto bene e sono veramente contento di lui. Sta giocando perché dal primo giorno che è arrivato a Lugano ha lavorato sodo, a testa bassa e non ha mai mollato. Si sta prendendo adesso ciò che si è meritato in allenamento, ma non è detto che domani sarà protagonista. Giochiamo tre match in sei giorni e abbiamo bisogno di tutta la rosa, dobbiamo riuscire a gestire bene le forze di tutti i giocatori».

CLASSIFICA
PLPuntiWDLGFGAGDFORM
1Young Boys25511564512328WWDWL
2Servette25471384432914WWLWW
3S.Gallo2540124938317LLLDW
4Zurigo25391096362610DLWWL
5Lugano25371141045396DWDLW
6Lucerna2537114103335-2WWLLW
7Winterthur25349794550-5LWWDD
8Basilea253194123137-6WLWLW
9Yverdon-sport Fc253086113250-18LWWLL
10Grasshopper252884133132-1DLLWL
11Losanna252668113339-6DLDWD
12FC Stade Ls Ouchy251536162552-27LLDLL
Ultimo aggiornamento: 26.02.2024 23:51
COMMENTI
 

sergejville 1 anno fa su tio
Troppi giocatori che non sanno stoppare correttamente il pallone nel campionato CH: la palla rimbalza due volte a terra e poi su, in due, di testa. No buono. Gli stadi si riempiono a San Gallo, Basilea e Lucerna perché (di sport) altro non c'è. Poi c'è l'eccezione Berna, 15.000 al chiuso e 30.000 all'aperto: vera Capitale.

Alexch67 1 anno fa su tio
Forza LUGANO!! Unica squadra che conta in Ticino
NOTIZIE PIÙ LETTE