Immobili
Veicoli
Lazio
0
Atalanta
0
1. tempo
(0-0)
Zugo
4
Langnau
2
2. tempo
(3-0 : 1-2)
Ambrì
2
Davos
2
2. tempo
(2-1 : 0-1)
Friborgo
2
Lakers
2
3. tempo
(0-1 : 2-0 : 0-1)
Ginevra
1
Bienne
2
2. tempo
(1-0 : 0-2)
Lugano
1
Berna
2
2. tempo
(0-1 : 1-1)
Visp
4
Ticino Rockets
3
fine
(0-0 : 2-1 : 1-2 : 1-0)
La Chaux de Fonds
4
Zugo Academy
1
3. tempo
(2-0 : 0-0 : 2-1)
Kloten
6
Sierre
0
3. tempo
(1-0 : 4-0 : 1-0)
BUF Sabres
6
PHI Flyers
3
3. tempo
(4-2 : 1-0 : 1-1)
BOS Bruins
1
WIN Jets
1
1. tempo
(1-1)
Lazio
0
Atalanta
0
1. tempo
(0-0)
Zugo
4
Langnau
2
2. tempo
(3-0 : 1-2)
Ambrì
2
Davos
2
2. tempo
(2-1 : 0-1)
Friborgo
2
Lakers
2
3. tempo
(0-1 : 2-0 : 0-1)
Ginevra
1
Bienne
2
2. tempo
(1-0 : 0-2)
Lugano
1
Berna
2
2. tempo
(0-1 : 1-1)
Visp
4
Ticino Rockets
3
fine
(0-0 : 2-1 : 1-2 : 1-0)
La Chaux de Fonds
4
Zugo Academy
1
3. tempo
(2-0 : 0-0 : 2-1)
Kloten
6
Sierre
0
3. tempo
(1-0 : 4-0 : 1-0)
BUF Sabres
6
PHI Flyers
3
3. tempo
(4-2 : 1-0 : 1-1)
BOS Bruins
1
WIN Jets
1
1. tempo
(1-1)
TiPress (archivio)
CALCIO
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
SWISS LEAGUE
56 min
Rockets battuti all'overtime
I ticinesi sono stati sconfitti all'overtime sul ghiaccio del Visp (4-3).
SERIE A
1 ora
L'Inter prova la fuga, Dzeko al 90' affonda il Venezia
Vittoria pesantissima dei nerazzurri, che a San Siro hanno piegato il Venezia in rimonta (2-1). Milan a -5.
BASKET
1 ora
Massagno passa nella tana del Boncourt
I ticinesi si sono imposti 97-78 grazie ad una prova in crescendo.
AMICHEVOLI
4 ore
Il Lugano piega il Chiasso con un guizzo di Durrer
Gli uomini di Croci-Torti si sono imposti di misura nell'amichevole contro i momò.
SCI ALPINO
6 ore
Ryding firma il colpaccio: impresa storica a Kitzbühel
Per il 35enne britannico è il primo storico e indimenticabile successo in Coppa del Mondo.
SCI ALPINO
8 ore
Goggia trionfa, Suter ai piedi del podio. Arrabbiata Gut-Behrami
L'azzurra si è imposta sulle Tofane in una Discesa accorciata e condizionata dal forte vento.
SCI ALPINO
10 ore
Vinatzer comanda a Kitzbühel
L'italiano Alex Vinatzer ha stabilito il miglior tempo nella prima manche dello Slalom maschile.
NATIONAL LEAGUE
10 ore
Pouliot sospeso
Nei confronti dell'attaccante del Ginevra è stata anche aperta una procedura ordinaria.
NATIONAL LEAGUE
14 ore
Vauclair ha le idee chiare: «Vogliamo competere con i migliori»
Il 42enne - recentemente diventato ds dell'Ajoie - è carico: «Sarà innanzitutto importante conoscere i giocatori».
NATIONAL LEAGUE
23 ore
Il Friborgo continua la sua marcia
Gli uomini di Dubé hanno liquidato il Berna 3-0 fuori casa. Vittorie anche per Zugo, Losanna, Rapperswil e Zurigo.
HCAP
23 ore
Vittoria in scioltezza per l’Ambrì
La truppa di Cereda ha piegato i Tigers con il punteggio di 4-0.
CALCIO
13.11.2020 - 12:150
Aggiornamento : 14.11.2020 - 09:48

«I giocatori devono fare tanti sacrifici, non soltanto dal punto di vista economico»

Sul Lugano di 20 anni fa: «C’era un ambiente incredibile, ma soprattutto eravamo una famiglia».

«Tutti i giocatori devono fare il massimo poiché a ogni allenamento, a ogni partita devi dimostrare di meritarti il tuo posto e il salario. Le società altrimenti faranno altre scelte».

LUGANO - Ancora oggi quando a Cornaredo nomini il nome di Christian "Jimmy" Gimenez il cuore del tifoso del Lugano si scalda. Tornano alla mente i ricordi di una stagione 2000/2001 incredibile, di una cavalcata che per un pelo non portò i bianconeri sul tetto nazionale. A 20 anni di distanza i tifosi del Lugano, seppur non direttamente allo stadio, hanno potuto di nuovo intonare il coro "salutate la capolista". Dal divano di casa, in attesa di tornare a popolare le tribune dello stadio luganese. Oggi Gimenez è agente di giocatori (la sua agenzia è la G&G 13 Sport) e naturalmente segue sempre molto da vicino i risultati dei bianconeri.

«Sono contento per tutto l’ambiente bianconero - le parole del 46enne - Jacobacci, Croci-Torti, Padalino e il presidente Renzetti stanno lavorando molto bene. Lugano per me è qualcosa di speciale, è casa mia. Da quest'anno inoltre mio figlio gioca nella U21 bianconera».

Che ricordi hai di quella stagione?
«Credetemi se vi dico che umanamente è stata la squadra in cui sono stato meglio. C’era un ambiente incredibile, ma soprattutto eravamo una famiglia. Tra staff e giocatori si era instaurato un rapporto che andava al di là delle partite e degli aspetti tattici. Sul campo, invece, eravamo una squadra intelligente e aggressiva, sapevamo quello che dovevamo fare grazie soprattutto alla preparazione di Roberto Morinini».

Da procuratore, come stanno cambiando le dinamiche di mercato ai tempi del Covid?
«Evidentemente le società spendono molto meno. La scelta dei giocatori viene fatta diversamente poiché il mercato offre di più. I salari sono drasticamente diminuiti e sono convinto sarà così per alcuni anni. Anche il calcio va di pari passo con l’economia mondiale. Mai come in questo periodo anche i giocatori sono chiamati a fare dei sacrifici. E non parlo soltanto all'aspetto economico...».

...e di quali aspetti?
«Tutti i giocatori dovranno fare il massimo poiché a ogni allenamento, a ogni partita devi dimostrare di meritarti il tuo posto e il salario. Le società altrimenti faranno altre scelte. Per non rischiare di rimanere senza squadra è dunque importante restare sul pezzo. Tutti i dettagli acquisiscono un'importanza ancora maggiore: come mangi, come dormi e soprattutto come ti alleni».

Come va il tuo lavoro? 
«Funziona bene. Ho avuto dei trasferimenti e dei giocatori nuovi che hanno aderito alla mia agenzia. Chiaramente dal punto di vista economico adesso è un po’ piu dura. Ad ogni modo passione e lavoro, i punti cardine sui quali punto, non mancano mai». 

L'estate prossima dovrebbero (il condizione è d'obbligo...) disputarsi gli Europei... I giocatori non rischiano di arrivare a questo appuntamento senza energie dopo un'annata davvero estenuante? 
«È un problema sul quale evidentemente i giocatori sono preparati. Ma la gestione non sarà evidente. Nei mesi che precedono l'Europeo tanti giocatori scenderanno parecchio in campo, i calendari saranno fittissimi e in certi campionati - come la Super League - potrebbero esserci pure delle partite da recuperare. Per questo le seconde linee di ogni squadra devono essere preparate. Mai come in questi casi gli allenatori chiameranno in causa tutti i tesserati della loro rosa. Torniamo al discorso di prima, saranno importantissimi gli allenamenti e la gestione delle energie».

Nella tua Argentina la situazione Covid è preoccupante...
«Esattamente. Ci sono tanti malati, negli scorsi giorni è stata messa la parola fine al lockdown più lungo del mondo (oltre sette mesi, ndr). Riaprire tutto in Argentina, per di più senza un vaccino, vuol dire essere consapevoli che arriveranno altri tempi duri. È una battaglia lunga».

CALCIO: Risultati e classifiche

TiPress (archivio)
Ingrandisci l'immagine
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Capra 1 anno fa su tio
Speriamo che il figlio ti assomigli
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-22 21:29:46 | 91.208.130.89