Yverdon-sport Fc
0
Sciaffusa
0
1. tempo
(0-0)
FC Stade Ls Ouchy
0
Xamax
0
1. tempo
(0-0)
Aarau
0
Winterthur
0
1. tempo
(0-0)
MEKTIC N./PAVIC M.
CACIC N./DJOKOVIC N.
20:50
 
CILIC M. (CRO)
0
DJOKOVIC N. (SRB)
2
fine
(4-6 : 2-6)
Zurigo
2
Bienne
0
1. tempo
(2-0)
Friborgo
1
Berna
2
1. tempo
(1-2)
Ginevra
1
Lakers
0
1. tempo
(1-0)
Losanna
1
Davos
1
2. tempo
(1-0 : 0-1)
Olten
2
Langenthal
1
1. tempo
(2-1)
La Chaux de Fonds
2
Turgovia
0
1. tempo
(2-0)
Sierre
0
Visp
2
1. tempo
(0-2)
Ticino Rockets
1
GCK Lions
1
1. tempo
(1-1)
Yverdon-sport Fc
0
Sciaffusa
0
1. tempo
(0-0)
FC Stade Ls Ouchy
0
Xamax
0
1. tempo
(0-0)
Aarau
0
Winterthur
0
1. tempo
(0-0)
MEKTIC N./PAVIC M.
CACIC N./DJOKOVIC N.
20:50
 
CILIC M. (CRO)
0
DJOKOVIC N. (SRB)
2
fine
(4-6 : 2-6)
Zurigo
2
Bienne
0
1. tempo
(2-0)
Friborgo
1
Berna
2
1. tempo
(1-2)
Ginevra
1
Lakers
0
1. tempo
(1-0)
Losanna
1
Davos
1
2. tempo
(1-0 : 0-1)
Olten
2
Langenthal
1
1. tempo
(2-1)
La Chaux de Fonds
2
Turgovia
0
1. tempo
(2-0)
Sierre
0
Visp
2
1. tempo
(0-2)
Ticino Rockets
1
GCK Lions
1
1. tempo
(1-1)
TiPress (archivio)
CALCIO
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
LIVE TV
SCI ALPINO
13 min
Le ragazze si danno battaglia a Lake Louise: guarda la gara
In Canada va in scena la prima Discesa stagionale
SCI ALPINO
41 min
Odermatt sfiora il bis a Beaver Creek
Vittorioso ieri nel primo "round", l'elvetico si è messo in grande evidenza anche nel secondo super G.
NATIONAL LEAGUE
1 ora
L'Ajoie conferma Fortier
Accordo rinnovato sino al termine della stagione.
HCAP
2 ore
Ambrì, posticipata la festa d’inaugurazione della nuova pista
La decisione è stata presa a causa dell’evolversi della situazione legata alla pandemia.
FORMULA 1
3 ore
«Benedetti Verstappen e la Red Bull»
Il Mondiale più pazzo e divertente degli ultimi anni si prepara al gran finale. La parola ad Alex Fontana.
BERNA
4 ore
Covid, il punto sulle nuove misure: nelle piste torna l'obbligo della mascherina
Con queste contromisure il CF intende reagire al forte aumento dei contagi e pazienti Covid.
HCL
7 ore
«Fino all'ultimo darò tutto per il Lugano»
A fine stagione Alessio Bertaggia passerà alle Aquile: «Era arrivato il momento di cambiare».
NATIONAL LEAGUE
9 ore
È fatta, Bertaggia giocherà nel Ginevra
L'attaccante ha firmato con i granata fino al 2027: «Alessio era in cima alla lista delle nostre priorità».
HCAP
10 ore
Ufficiale, Michael Fora lascia l'Ambrì
Ciao Ambrì, Fora ha deciso di far valere la clausola presente nel suo contratto
HCAP / HCL
10 ore
Ambrì e Lugano, conferme cercansi
Impegni con Zurigo e Davos per l'Ambrì, il Lugano giocherà invece solo a Berna
SUPER LEAGUE
12 ore
Lugano: cancellare Berna e ricominciare
Caduto mercoledì contro lo Young Boys, il Lugano deve voltare pagina: domenica c'è il Sion
CALCIO
13.11.2020 - 12:150
Aggiornamento : 14.11.2020 - 09:48

«I giocatori devono fare tanti sacrifici, non soltanto dal punto di vista economico»

Sul Lugano di 20 anni fa: «C’era un ambiente incredibile, ma soprattutto eravamo una famiglia».

«Tutti i giocatori devono fare il massimo poiché a ogni allenamento, a ogni partita devi dimostrare di meritarti il tuo posto e il salario. Le società altrimenti faranno altre scelte».

LUGANO - Ancora oggi quando a Cornaredo nomini il nome di Christian "Jimmy" Gimenez il cuore del tifoso del Lugano si scalda. Tornano alla mente i ricordi di una stagione 2000/2001 incredibile, di una cavalcata che per un pelo non portò i bianconeri sul tetto nazionale. A 20 anni di distanza i tifosi del Lugano, seppur non direttamente allo stadio, hanno potuto di nuovo intonare il coro "salutate la capolista". Dal divano di casa, in attesa di tornare a popolare le tribune dello stadio luganese. Oggi Gimenez è agente di giocatori (la sua agenzia è la G&G 13 Sport) e naturalmente segue sempre molto da vicino i risultati dei bianconeri.

«Sono contento per tutto l’ambiente bianconero - le parole del 46enne - Jacobacci, Croci-Torti, Padalino e il presidente Renzetti stanno lavorando molto bene. Lugano per me è qualcosa di speciale, è casa mia. Da quest'anno inoltre mio figlio gioca nella U21 bianconera».

Che ricordi hai di quella stagione?
«Credetemi se vi dico che umanamente è stata la squadra in cui sono stato meglio. C’era un ambiente incredibile, ma soprattutto eravamo una famiglia. Tra staff e giocatori si era instaurato un rapporto che andava al di là delle partite e degli aspetti tattici. Sul campo, invece, eravamo una squadra intelligente e aggressiva, sapevamo quello che dovevamo fare grazie soprattutto alla preparazione di Roberto Morinini».

Da procuratore, come stanno cambiando le dinamiche di mercato ai tempi del Covid?
«Evidentemente le società spendono molto meno. La scelta dei giocatori viene fatta diversamente poiché il mercato offre di più. I salari sono drasticamente diminuiti e sono convinto sarà così per alcuni anni. Anche il calcio va di pari passo con l’economia mondiale. Mai come in questo periodo anche i giocatori sono chiamati a fare dei sacrifici. E non parlo soltanto all'aspetto economico...».

...e di quali aspetti?
«Tutti i giocatori dovranno fare il massimo poiché a ogni allenamento, a ogni partita devi dimostrare di meritarti il tuo posto e il salario. Le società altrimenti faranno altre scelte. Per non rischiare di rimanere senza squadra è dunque importante restare sul pezzo. Tutti i dettagli acquisiscono un'importanza ancora maggiore: come mangi, come dormi e soprattutto come ti alleni».

Come va il tuo lavoro? 
«Funziona bene. Ho avuto dei trasferimenti e dei giocatori nuovi che hanno aderito alla mia agenzia. Chiaramente dal punto di vista economico adesso è un po’ piu dura. Ad ogni modo passione e lavoro, i punti cardine sui quali punto, non mancano mai». 

L'estate prossima dovrebbero (il condizione è d'obbligo...) disputarsi gli Europei... I giocatori non rischiano di arrivare a questo appuntamento senza energie dopo un'annata davvero estenuante? 
«È un problema sul quale evidentemente i giocatori sono preparati. Ma la gestione non sarà evidente. Nei mesi che precedono l'Europeo tanti giocatori scenderanno parecchio in campo, i calendari saranno fittissimi e in certi campionati - come la Super League - potrebbero esserci pure delle partite da recuperare. Per questo le seconde linee di ogni squadra devono essere preparate. Mai come in questi casi gli allenatori chiameranno in causa tutti i tesserati della loro rosa. Torniamo al discorso di prima, saranno importantissimi gli allenamenti e la gestione delle energie».

Nella tua Argentina la situazione Covid è preoccupante...
«Esattamente. Ci sono tanti malati, negli scorsi giorni è stata messa la parola fine al lockdown più lungo del mondo (oltre sette mesi, ndr). Riaprire tutto in Argentina, per di più senza un vaccino, vuol dire essere consapevoli che arriveranno altri tempi duri. È una battaglia lunga».

CALCIO: Risultati e classifiche

TiPress (archivio)
Ingrandisci l'immagine
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Capra 1 anno fa su tio
Speriamo che il figlio ti assomigli
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-03 20:43:23 | 91.208.130.86