Tipress
La sfida tra Mario Branda, a sinistra, e Simone Gianini
L'OSPITE
30.04.2021 - 14:390
Aggiornamento : 20:23

«Gianini volto degli speculatori immobiliari»

di Verdi e ForumAlternativo

BELLINZONA - I Verdi e il ForumAlternativo di Bellinzona hanno optato nelle recenti elezioni comunali per una lista di opposizione alle politiche portate avanti in maniera concertata e a braccetto dalle forze politiche che compongono il Municipio di Bellinzona. Vi è pertanto poco ottimismo che la nuova compagine municipale abbia la volontà di trattare i temi a noi cari, come la lotta al cambiamento climatico, la giustizia sociale e una pianificazione territoriale equilibrata con la giusta attenzione e urgenza.

Tuttavia, in una votazione di tipo maggioritario come quella di un ballottaggio per il sindacato, risulta per i Verdi e per il ForumAlternativo importante sostenere il candidato che in qualche modo manifesta una maggiore sensibilità sui temi a noi cari e che costituisca una migliore garanzia nel sostenere le rivendicazioni di una società più equa, più attenta alle persone e al nostro territorio. Nelle discussioni all'interno delle rispettive sezioni è risultato da subito evidente che fosse assolutamente impensabile sostenere Simone Gianini nella sua personalissima scalata al sindacato. Questo per arginare un’ulteriore deriva neoliberista, antisociale antiambientalista all’interno dell’Esecutivo cittadino.

Nel corso di questi anni Gianini è stato il volto e l'immagine di una politica fatta a favore degli speculatori immobiliari, a favore dei grossi capitali e molto distante dai valori verdi e sociali. Oltretutto ancora oggi appaiono aperti alcuni suoi conflitti d'interesse in ambito professionale e associativo che risultano estremamente problematici.

Su Mario Branda per contro, dopo la sua elezione a Sindaco della Città aggregata, vi erano grandi aspettative che in parte sono rimaste disattese. Branda tuttavia, pur risultando talvolta carente nella sua visione ecologica e sul mondo del lavoro, ha un percorso personale ed una storia che lo portano ad essere sicuramente più sensibile ai molti temi sociali cari ai Verdi e al ForumAlternativo. Da Mario Branda ci attendiamo in effetti le dovute attenzioni ai temi che i consiglieri comunali hanno portato avanti nella scorsa legislatura, in particolare si pensi all'insediamento della Casa della Cultura in tempi brevi, l'implementazione del bilancio sociale ed ambientale, la realizzazione degli orti comunali (votata ben 9 anni orsono dal Consiglio Comunale), un’attenzione reale alla questione di genere, maggior considerazione delle questioni del lavoro e la creazione di maggiori aree verdi nei nuclei cittadini.

Per queste ragioni i Verdi e il ForumAlternativo invitano a maggioranza, tra una passeggiata al lago o sulle montagne, a preferire nel ruolo di sindaco Mario Branda.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-21 19:33:57 | 91.208.130.89