Immobili
Veicoli

CANTONEQuei 70 imprenditori coraggiosi

21.04.20 - 12:14
In tempo di lockdown c'è anche chi apre nuove aziende. L'indagine di CRIF
tipress
Quei 70 imprenditori coraggiosi
In tempo di lockdown c'è anche chi apre nuove aziende. L'indagine di CRIF

LUGANO - Aprire un'azienda da zero, in tempo di coronavirus. Ci vuole un bel coraggio, e pochi ce l'hanno. Lo dimostra un'indagine condotta dalla società di analisi Crif su dati del registro di commercio. 

In Ticino nel periodo tra il 18 marzo e il 14 aprile sono stati 70 i "capitani coraggiosi" che hanno aperto nuove imprese. Nello stesso periodo dell'anno scorso, erano stati 190. Un calo del 63 per cento, senza eguali in Svizzera. 

A livello federale sono state infatti costituite 2143 aziende, il 38 per cento in meno rispetto a un anno fa (erano state 3461). Il cantone con l'impatto minore è stato Svitto (meno 16 per cento) mentre quello che ha registrato i maggiori numeri in termini assoluti è Zurigo (424 nuove aziende, - 32 per cento). 

Il più colpito è il settore artistico e dell'intrattenimento (- 51 per cento a livello nazionale) ma anche quello delle attività amministrative (-50 per cento). Più contenuto l'impatto nel settore sanitario (-30 per cento) o in quello finanziario (-9 per cento). 

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE ECONOMIA