Cerca e trova immobili

SVIZZERALa congiuntura è solida, ma priva di forti impulsi

30.04.24 - 10:00
Aprile ha fatto segnare il primo miglioramento del barometro KOF dopo due peggioramenti consecutivi
Depositphotos (lagereek)
Fonte Ats
La congiuntura è solida, ma priva di forti impulsi
Aprile ha fatto segnare il primo miglioramento del barometro KOF dopo due peggioramenti consecutivi

ZURIGO - L'attuale andamento dell'economia svizzera è da considerare solido, ma al momento non si intravedono all'orizzonte forti impulsi: è il giudizio degli esperti del Centro di ricerca congiunturale del Politecnico federale di Zurigo (KOF), stilato sulla base del loro barometro.

In aprile l'indicatore si è attestato a 101,8 punti, 0,4 punti in più del dato - rivisto da 101,5 a 100,4 - di marzo, riferisce il KOF in un comunicato odierno. Si tratta del primo miglioramento dopo due peggioramenti consecutivi: il parametro rimane inoltre a un livello superiore alla media pluriennale, che è di 100.

Il dato è nella fascia delle aspettative: gli analisti contattati dall'agenzia Awp avevano infatti scommesso su valori compresi fra 101,0 e 102,5 punti. Va peraltro appunto considerato che gli specialisti partivano da un dato di marzo nel frattempo sottoposto a revisione.

Le prospettive - Nel dettaglio, le prospettive sono migliorate in molti settori, rileva il KOF. Più incisivi sono in particolare gli indicatori del ramo della finanza e dell'assicurazione, del settore manifatturiero e dei consumi privati. Appare invece leggermente più fosco il futuro nel comparto della costruzione e nell'industria alberghiera.

Va anche osservato come all'interno del settore manifatturiero l'andamento sia molto eterogeneo. Si mettono in luce l'industria chimica e farmaceutica, nonché l'ingegneria meccanica, mentre i produttori di alimenti e bevande nonché l'industria tessile e dell'abbigliamento si distinguono negativamente.

In seguito alla crisi del coronavirus e ai relativi confinamenti il barometro si era contratto nel maggio 2020 al minimo storico di 49,6 punti, per poi risalire sino a un record di 143,7 punti nel maggio 2021 e in seguito calare sensibilmente. Nello scorso mese di gennaio era tornato sopra il valore di 100 per la prima volta dal marzo 2023.

Il Centro di ricerca congiunturale del Politecnico di Zurigo presenta il suo barometro mensile - pubblicato sin dagli anni 70 del secolo scorso - come un indicatore che anticipa l'evoluzione dell'economia. Si compone di diversi dati: attualmente comprende centinaia di sottoindicatori. Come noto il KOF presenta anche a scadenza trimestrale previsioni economiche proprie sulla congiuntura elvetica e internazionale, nonché, sullo stesso tema, un sondaggio fra economisti (denominato Consensus). Le tre cose sono distinte.

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
NOTIZIE PIÙ LETTE