KEYSTONE
Un primo semestre «solido e robusto» per Repower.
SVIZZERA
26.08.2021 - 08:530

«Solido e robusto»: è il primo semestre 2021 di Repower

L'utile netto si è attestato a 42 milioni, in aumento del 4% rispetto all'anno precedente

POSCHIAVO - Utile operativo in lieve calo, risultato netto sostanzialmente stabile e proventi in sensibile aumento: il gruppo energetico grigionese Repower archivia un primo semestre che la stessa società definisce solido e robusto.

Le cifre - Stando ai dati pubblicati oggi i ricavi operativi sono ammontati a 1,3 miliardi, in progressione del 53% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Il risultato operativo Ebit si è contratto del 13% a 60 milioni, mentre l'utile netto si è attestato a 42 milioni (+4%).

I prezzi bassi dell'elettricità durante il periodo di confinamento della primavera 2020 hanno avuto un effetto negativo ritardato sul risultato, per via delle strategie di copertura dei rischi a lungo termine, spiegano i vertici in un comunicato. Un contributo importante al gruppo è giunto da Repower Italia, che ha tratto vantaggio dall'aumento della domanda di energia nelle piccole e medie imprese della penisola.

L'idroelettrico - La produzione di energia idroelettrica - punto di forza della società - è stata in linea con la media a lungo termine, inferiore però a quella eccezionalmente elevata dell'anno precedente. Le ragioni principali sono da ricercare in precipitazioni leggermente inferiori alla media e nell'inizio relativamente tardivo dello scioglimento delle nevi. In linea con la strategia aziendale sono stati anche portati avanti gli investimenti nel potenziamento degli impianti di produzione di energia rinnovabile.

Il risultato finanziario di Repower è stato inoltre favorito nella prima metà del 2021 da fattori straordinari. La dirigenza si aspetta tuttavia un risultato solido anche nella seconda metà dell'anno. Nel medio termine l'impresa conta di beneficiare dell'aumento dei prezzi dell'elettricità.

Repower è un gruppo energetico con sede a Poschiavo e presente su tutta la filiera elettrica, dalla produzione alla distribuzione, passando dal commercio e dalla vendita. L'azienda trova le sue radici nella fondazione, nel 1904, delle Forze Motrici Brusio, entità che 2000 si fuse con altre due imprese per dare vita a Rätia Energie; nel maggio 2010 la società ha assunto l'attuale ragione sociale. Il gruppo, particolarmente attivo anche sul mercato italiano, ha come azionista principale l'azienda elettrica del canton Zurigo (Elektrizitätswerke des Kantons Zürich, EKZ), che controlla una quota del 34%. Il 22% è in mano al canton Grigioni, il 19% al fondo UBS-CEIS e il 13% ad Axpo. Alla fine di giugno contava 594 dipendenti.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-19 02:38:57 | 91.208.130.85