Immobili
Veicoli

SVIZZERAIl Covid ha messo i razzi alle vendite di moto e scooter

14.07.21 - 16:51
Boom nel primo semestre 2021, merito anche della volontà di evitare i mezzi pubblici
Depositphotos (Dmyrto_Z)
SVIZZERA
14.07.21 - 16:51
Il Covid ha messo i razzi alle vendite di moto e scooter
Boom nel primo semestre 2021, merito anche della volontà di evitare i mezzi pubblici

BERNA - Nella prima metà del 2021 le vendite di veicoli motorizzati a due ruote sono aumentate di quasi un terzo rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso, a oltre 36'000. «Il giro d'affari semestrale ha raggiunto un nuovo livello record», ha indicato all'AWP un portavoce dell'associazione degli importatori Motosuisse.

Nel segmento delle motociclette l'incremento è stato del 36% a 23'830 unità. La domanda è cresciuta soprattutto per i mezzi con una cilindrata tra 51 e 125 ccm, dove le vendite si sono sestuplicate a 5'460 unità. Ciò si spiega in primo luogo con il fatto che ora, come nell'Unione europea, si può guidare simili motociclette già da 16 anni.

Ma anche i veicoli più pesanti hanno segnato una forte progressione: +14,% per quelli di oltre 1000 ccm e +14% per quelli tra 501 e 750 ccm. «Nell'ambito della pandemia di Covid-19 sono saliti in sella anche molti nuovi motociclisti, soprattutto per evitare i mezzi di trasporto pubblici», ha spiegato il portavoce. Inoltre c'è anche chi a fine 2020 ha sfruttato l'ultima possibilità per ottenere direttamente la patente per una moto di grossa cilindrata ma ha acquistato il mezzo solo quest'anno.

I marchi più gettonati sono stati Yamaha (7'286 unità, +43,8%, Honda (4'304, +15,4%) e BMW (2'866, +22,5%). Tra gli scooter - le cui vendite sono salite del 26,9% a 10'883 unità - il leader resta Vespa (2'806, +23,3%).

Motosuisse si dice ottimista di superare nell'intero 2021 la soglia dei 50'000 veicoli motorizzati a due ruote venduti, un record raggiunto lo scorso anno.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE ECONOMIA