Cerca e trova immobili

MERCATI FINANZIARIIl taglio dei barili orienta le Borse

03.04.23 - 10:26
Listini europei in cauto rialzo, asiatici più mossi verso il rialzo dopo la decisione dell'Opec+
KEYSTONE/AP FILE/MATTHEW BROWN / STF (MATTHEW BROWN)
Fonte Ats Ans
Il taglio dei barili orienta le Borse
Listini europei in cauto rialzo, asiatici più mossi verso il rialzo dopo la decisione dell'Opec+

ZURIGO - Borse europee in cauto rialzo dopo la decisione dell'Opec+ di tagliare di un milione di barili la produzione di petrolio, con la corsa dei titoli energetici (+3,9% l'indice Stoxx di settore) determinante nell'orientare i listini.

Londra sale dello 0,5%, Milano dello 0,3%, Parigi dello 0,2%, mentre Zurigo e Francoforte sono invariate. Contrastati i future su Wall Street, con quelli sul Nasdaq e sul Dow Jones in leggero calo e quelli sull'S&P 500 in rialzo dello 0,2%. A Zurigo in flessione sono UBS (-1,2%) e Credit Suisse (-0,5%), mentre si muovono bene Roche (+0,4%) e Novartis (+0,5%).

La corsa del petrolio - che arrotonda i rialzi al 5,3%, con il Wti a 79,7 dollari al barile e il Brent a 84,1 dollari - pesa sui titoli di stato, che temono gli effetti sull'inflazione dall'aumento del prezzo del greggio.

I prezzi del petrolio sono saliti di quasi il 6% sul mercato asiatico questa mattina. Il contratto West Texas Intermediate è balzato del 5,74% a 80,01 dollari al barile, mentre il Brent è balzato del 5,67% a 84,42 dollari.
 
 

COMMENTI
 

euriscko 11 mesi fa su tio
E chi paga? Il popolo. Per esempio: utile netto Aramco 2021: 110 miliardi 2022: 160 miliardi 2023: poverini, aiutiamoli a raggiungere almeno i 250 miliardi. E, in ogni caso, abbiamo stazioni di servizio che si mettono in tasca 49ct/litro. È una porcheria.
NOTIZIE PIÙ LETTE