Keystone
GIAPPONE
21.06.2021 - 14:190
Aggiornamento : 15:12

Il Governo giapponese valuta la settimana lavorativa di quattro giorni

Tuttavia, l'opzione (volontaria) è accolta con scetticismo dagli esperti

TOKYO - Il governo giapponese sta pensando concretamente alla possibilità di incoraggiare le aziende a far svolgere settimane da quattro giorni lavorativi, invece che cinque, ai loro dipendenti.

Lo riporta il quotidiano Mainichi Shimbun. L'obiettivo dell'esecutivo è quello di migliorare l'equilibrio tra lavoro e vita privata delle persone, concedendo più tempo ai dipendenti per prendersi cura della famiglia o per acquisire nuove competenze.

La settimana lavorativa di quattro giorni, che sarebbe una scelta comunque opzionale per le aziende, è stata inserita nelle linee guida di politica economica del gabinetto del Primo Ministro Yoshihide Suga.

Vantaggi e svantaggi

Gli esperti, però, sono divisi: ci sono diversi possibili pro e contro sia per le imprese sia per i dipendenti. Per i datori di lavoro, sebbene le persone che lavorano quattro giorni a settimana possano diventare più motivate, questo potrebbe non migliorare la loro produttività tanto da compensare la giornata lavorativa persa. Per i dipendenti, invece, la preoccupazione maggiore riguarda i tagli di stipendio. 

Inoltre alcune piccole e medie imprese (PMI) potrebbero non potersi permettere di dare dei giorni extra di riposo, e potrebbero perciò cercare di tagliare i costi applicando una settimana lavorativa di quattro giorni anche ai dipendenti che non lo desiderano.

Perciò, sarà fondamentale che il Governo elabori un quadro legale che garantisca i diritti dei lavoratori. Inoltre, non è detto che una settimana lavorativa di quattro giorni possa incoraggiare i dipendenti a utilizzare il loro tempo libero in modo da beneficiare la loro carriera o contribuire all'economia.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
dan007 1 mese fa su tio
E stata un fallimento in Francia come potrebbe funzionare in Giappone e il mondo che deve cambiare troppo egoismo contano solo i beni materiali
Ro 1 mese fa su tio
Ogni tanto anche l’intelligenza fa capolino qua c’è la.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-07-29 08:56:48 | 91.208.130.87