Immobili
Veicoli

ITALIANessun dividendo, ma la fusione va avanti

14.05.20 - 07:21
Nonostante la pandemia le due società confermano che la procedura «sarà completata nei tempi previsti».
Keystone (archivio)
Fonte ats ans
Nessun dividendo, ma la fusione va avanti
Nonostante la pandemia le due società confermano che la procedura «sarà completata nei tempi previsti».
Dall'intesa nascerà il quarto costruttore automobilistico al mondo in termini di volumi e il terzo in base al fatturato.

TORINO - Fiat Chrysler Automobiles (Fca) e Peugeot Société Anonyme (Psa) non distribuiranno dividendo ordinario nel 2020. Lo annunciano le due società in una nota nella quale comunicano anche che la fusione va avanti e che «sarà completata nei tempi previsti, prima della fine del primo trimestre del 2021, subordinatamente al soddisfacimento delle closing conditions d'uso».

La decisione di non distribuire nel 2020 un dividendo ordinario a valere sull'esercizio 2019 è stata presa dai consigli di amministrazione delle due società «alla luce dell'impatto dell'attuale emergenza dovuta al Covid-19».

Fca e Gruppo Psa confermano «che le attività in preparazione della fusione 50/50 delle loro attività annunciata nel dicembre del 2019 procedono positivamente, compresi gli adempimenti per l'approvazione da parte delle Autorità antitrust e altre Autorità».

I numeri del futuro colosso - Dall'intesa nascerà «il 4° costruttore automobilistico al mondo in termini di volumi e il 3° in base al fatturato, con vendite annuali di 8,7 milioni di veicoli e ricavi congiunti di quasi 170 miliardi di euro» ma anche «un gruppo diversificato con margini tra i più elevati nei suoi principali mercati in Europa, Nord America e America Latina e l'opportunità di ridefinire la strategia in altre regioni». A regime dalla fusione deriveranno sinergie annuali stimate in circa 3,7 miliardi di euro, senza chiusure di stabilimenti in conseguenza dell'operazione.

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE