Keystone
UNIONE EUROPEA
14.04.2020 - 11:580

180 firmatari per una "ripresa verde" dell'economia europea

Tra i firmatari anche i CEO di Nestlé, Ikea, Enel, Volvo e Unilever

BRUXELLES - Si amplia il fronte della "ripresa verde" dell'economia europea in risposta all'impatto del Covid-19. Oggi è stata diffusa una dichiarazione firmata da numerosi politici e imprenditori, tra cui il CEO di Nestlé Ulf Mark Schneider.

Dopo l'appello firmato la settimana scorsa da 10 ministri dell'ambiente europei per fare del Green deal europeo "la strategia di crescita" principale per uscire dalla crisi, oggi è stata diffusa una dichiarazione di 180 persone tra leader politici, imprenditori ed europarlamentari di diversi gruppi politici da 17 paesi Ue che chiedono una forte caratterizzazione "verde" delle politiche per rilanciare l'economia.

Oltre al CEO di Nestlé hanno preso posizione, tra gli altri, anche i numeri uno di Ikea, Enel, Volvo e Unilever. I 180 firmatari chiedono una «mobilitazione su pacchetti di investimenti verdi post-crisi» per «piani di ripresa e trasformazione che sanciscano la lotta contro i cambiamenti climatici e la biodiversità come pilastro chiave della strategia economica».

Il "Greenrecovery" è stato sottoscritto da 11 ministri, 79 eurodeputati, 37 amministratori delegati, nonché associazioni di impresa e organizzazioni sindacali insieme a sette Ong e sei centri studi. È stato pubblicato oggi da sei organi d'informazione europei, tra cui il Corriere della Sera in Italia e Le Monde in Francia.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Orso 1 anno fa su tio
Bene. Ricominciamo a lavorare con la canapa come 150 anni fa. Curarsi, fare carta, legnami da ardere come pellet, fibre. Invece di stare ad abbattere alberi. La canapa cresce in 3 o 4 mesi e pulisce il terreno da metalli pesanti. Darebbe nuovo lavoro alla gente.
francox 1 anno fa su tio
Non sento più fischiare l'autostrada, l'aria ha un buon sapore e vedo le montagne attorno a me, come quando ero piccolo. Meraviglioso.
sedelin 1 anno fa su tio
l'idea é ottima, aspettiamo i fatti!
Canis Majoris 1 anno fa su tio
Sarebbe il minimo! Dobbiamo sottometterci alla natura e vivere in simbiosi con essa! Iniziamo subito!!!!
Galium 1 anno fa su tio
Mi pare un'ottima iniziativa. Complimenti!
seo56 1 anno fa su tio
Ma anche NO!
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-06-22 00:31:30 | 91.208.130.86