Immobili
Veicoli

STATI UNITIA causa del coronavirus, Sony ha deciso di fermare tutte le uscite

31.03.20 - 18:20
Tra le pellicole congelate ci sono "Ghostbusters:Afterlife", "Morbius", e "Greyhound"
Keystone
A causa del coronavirus, Sony ha deciso di fermare tutte le uscite
Tra le pellicole congelate ci sono "Ghostbusters:Afterlife", "Morbius", e "Greyhound"

NEW YORK - Ghostbusters: Afterlife e Morbius non saranno nelle sale cinematografiche la prossima estate. Anche la Sony ha infatti deciso di fermare le sue uscite a causa del coronavirus e di rimandare di un anno alcune delle sue produzioni più attese.

Tra queste appunto il nuovo film basato sull'adattamento dei fumetti Marvel "Morbius" di Jared Leto, e "Ghostbusters: Afterlife" di Jason Reitman, che segue di trent'anni "Ghostbusters II". I due film usciranno nel luglio del 2021.

Stessa sorte anche per il film sulla seconda guerra mondiale "Greyhound", l'adattamento cinematografico del romanzo del 1955 "The Good Shepherd" scritto da Cecil Scott Forester e con protagonista Tom Hanks. Slittano anche "Peter Rabbit 2" (a gennaio 2021) e "Uncharted", adattamento dall'omonimo video game, con protagonista Tom Holland, che dovrebbe uscire a dicembre 2021.

In controtendenza, la Sony ha invece deciso di anticipare "Fatherhood" con Kevin Hart, uscirà quindi in ottobre invece che, come previsto, il prossimo gennaio.

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE ECONOMIA