keystone-sda.ch / STF (Mark Lennihan)
STATI UNITI
16.03.2020 - 21:190
Aggiornamento : 17.03.2020 - 00:16

Coronavirus, Amazon assume 100mila persone

Il colosso dello shopping online è confrontato a un forte incremento di consegne

NEW YORK - Amazon assume 100.000 persone fra addetti ai magazzini e addetti alle consegne per far fronte alla crescente domanda legata al coronavirus. Il colosso di Jeff Bezos si impegna anche a investire 350 milioni di dollari a livello globale per aumentare gli stipendi di «due dollari l'ora negli Stati Uniti, 2 sterline l'ora nel Regno Unito e circa 2 euro l'ora in molti paesi europei».

«Stiamo sperimentando un significativo aumento della domanda», spiega Amazon in una nota annunciando l'apertura delle posizioni fra tempo pieno e part-time negli Stati Uniti per far fronte alla domanda.

L'annuncio arriva fra i ripetuti contatti fra Bezos e la Casa Bianca: secondo indiscrezioni infatti il patron di Amazon avrebbe un filo diretto con l'amministrazione in questo periodo. Lo conferma anche Donald Trump: «So che è vero. Per quanto ne so, alcuni dei miei stanno trattando con loro o con lui».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-05-17 03:34:20 | 91.208.130.86