Immobili
Veicoli

MONDOBurger vegani, tra ragioni etiche e interessi di mercato

30.09.19 - 06:00
Il nuovo prodotto di Nestlé potrebbe portare le alternative alla carne in tutto il mondo, in un periodo in cui la bistecca ha sempre più nemici
Depositphotos (NatashaBreen)
Burger vegani, tra ragioni etiche e interessi di mercato
Il nuovo prodotto di Nestlé potrebbe portare le alternative alla carne in tutto il mondo, in un periodo in cui la bistecca ha sempre più nemici

NEW YORK - Prima Burger King, poi McDonalds e ora anche Nestlé: i big dell'alimentazione puntano forte sulle alternative veg alla carne.

Le grandi catene di fast food hanno introdotto nei loro menù panini con i prodotti di aziende che si sono fatte largo nel mercato come Impossible Foods e Beyond Meat. Il colosso svizzero non è rimasto a guardare e ha annunciato qualche giorno fa il suo Awesome Burger. Senza dimenticare le ali di pollo (senza pollo) di Kentucky Fried Chicken e altri progetti più o meno sviluppati o in embrione.

Perché si tratta di un possibile grande punto di svolta? Le società che hanno creato le due alternative alla carne sono presenti da massimo una decina d'anni e hanno faticato non poco a imporsi, mentre Nestlé s'inserisce nel mercato in un momento molto più favorevole e con tutta la potenza che può avere la più grande azienda alimentare del mondo. In breve tempo i suoi burger vegani potrebbero arrivare ovunque e, se dovessero incontrare i gusti del pubblico, distruggere la concorrenza.

Sulla carta i tre prodotti prima citati hanno caratteristiche quasi identiche: sono fatti per simulare il più possibile aspetto, gusto e consistenza della carne. Per questo, hanno fatto notare dal mondo vegano, sono indirizzati a una clientela onnivora e ben poco a chi ha già fatto la scelta di rinunciare ai derivati animali.

Il tutto avviene in un'ottica di mercato che s'intreccia (o sfrutta, secondo i punti di vista) una questione etica e ambientale. Indubbiamente queste alternative vegetali incontrano il favore di chi vorrebbe che il consumo di carne diventasse fuorilegge. Giusto per fare un esempio, l'avvocato e attivista britannico Michael Mansfield ha posto la questione durante una conferenza del Partito laburista: «Penso che quando guardiamo al danno che il consumo di carne sta causando al pianeta non è assurdo pensare che un giorno diventerà illegale». Forse non si arriverà mai a tanto, ma è chiaro le aziende puntano forte sul cibo vegano per le tavole di tutti.

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE ECONOMIA