Immobili
Veicoli
Keystone
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
UCRAINA / GERMANIA
5 ore
5000 elmetti all'Ucraina: «E poi che altro ci manderanno? Dei cuscini?»
Il sindaco di Kiev pensa che l'offerta di Berlino non sia altro che «uno scherzo»
STATI UNITI
7 ore
Usa e Nato offrono «una via diplomatica» alla Russia
Questa sera sono state consegnate le risposte alle proposte russe sulla sicurezza
SPAGNA
9 ore
Non streghe, ma «donne vittime di misoginia»
Arriva la riabilitazione da parte del Parlamento catalano
GERMANIA
10 ore
Odio, crimine, violenza: ora Telegram rischia grosso
È in arrivo una stretta a livello politico: o i proprietari vanno incontro alle autorità, o rischiano il divieto totale
LA FOTO
UNIVERSO
11 ore
Rilevato un oggetto cosmico sconosciuto, che emette onde radio
La sorgente misteriosa emette onde radio in modo intenso ad intervalli regolari di poco più di 18 minuti
REGNO UNITO
11 ore
Johnson furibondo in Parlamento: «No, non mi dimetto»
Durante il momento delle domande, il premier ha risposto in maniera stizzita ai deputati laburisti
UCRAINA/RUSSIA
12 ore
Biden minaccia Putin, ma è l'Europa a perderci
È in corso a Parigi la riunione tra i consiglieri diplomatici. La speranza è di disinnescare la crisi
ITALIA
13 ore
Quirinale, anche la terza fumata è nera
Alla terza votazione, il presidente della Repubblica uscente ha ricevuto 125 voti. Da domani si abbassa il quorum.
ORBITA TERRESTRE
13 ore
Un razzo di SpaceX si schianterà sulla Luna
Si tratta di un "Falcon 9" lanciato nel 2015, che da allora viaggia in modo irregolare come un detrito spaziale
Stati Uniti
03.01.2022 - 16:320
Aggiornamento : 17:18

«Entro il 2030 il Paese potrebbe essere governato da una dittatura di destra»

Uno studioso ha espresso in una lettera rivolta ai canadesi ciò che teme succederà con la crisi democratica americana

WASHINGTON - «Il tempo scorre e la mezzanotte si avvicina». Il direttore esecutivo del Cascade Institute della Royal Roads University lancia l'allarme al mondo e soprattutto ai canadesi. Thomas Homer-Dixon vede nella crisi democratica degli Stati Uniti la possibilità che entro il 2030 venga instaurata una dittatura e a tenere le redini del Paese sia Trump.

In una lettera pubblicata sul The global and mail, lo studioso, che da più di 40 anni indaga le cause della guerra e del collasso sociale e che per due decenni ha diretto un centro di studi sulla pace e sui conflitti presso l'Università di Toronto, vuole che il Canada apra gli occhi e si concentri anche su quanto accade al sud. «Entro il 2025, la democrazia americana potrebbe crollare, causando un'estrema instabilità politica interna, inclusa una diffusa violenza civile. Entro il 2030, se non prima, il Paese potrebbe essere governato da una dittatura di destra».

E non sarebbe sorpreso, scrive, se a sedere in seno agli Stati Uniti ci fosse Trump. Ammette che possano sembrare ridicole o troppo orribili, «ma non dobbiamo respingere queste possibilità. Se nel 2014 qualcuno avesse detto che Trump sarebbe diventato presidente, sarebbe parso a tutti assurdo. Ma oggi viviamo in un mondo in cui l'assurdo diventa regolarmente reale e l'orribile luogo comune». Una dittatura genererebbe un flusso migratorio verso nord, verso il Canada.

Secondo il professore, alla base della crisi ci sono l'insicurezza e la disuguaglianza economica e discorsi razziali. «L'immigrazione, l'invecchiamento, i matrimoni misti e il calo della frequenza in chiesa hanno ridotto la percentuale di cristiani bianchi non ispanici in America, gli ideologi di destra hanno infiammato i timori che la cultura tradizionale degli Stati Uniti venga cancellata e che i bianchi vengano sostituiti». Il centro politico moderato sta rapidamente scomparendo e la destra e la sinistra si allontanano sempre piÙ una dall'altra, «entrambe credono che la posta in gioco sia esistenziale, che l'altro voglia distruggere il paese che amano».

Solo ieri veniva pubblicato un sondaggio del Washington Post in collaborazione con l'Università del Maryland in cui un terzo degli americani affermava che a volte usare la violenza contro il governo è giustificato. «Il trumpismo assomiglia sempre più al fascismo europeo nel suo disprezzo per lo stato di diritto e nella glorificazione della violenza. Durante l'assalto del 6 gennaio, le persone coinvolte non pensavano di attaccare la democrazia statunitense, anche se indiscutibilmente lo stavano facendo. Invece, credevano che le loro azioni "patriottiche" fossero necessarie per salvarlo».

Intanto la Commissione investigativa della Camera, o Comitato antisommossa del Campidoglio, ha fatto sapere di essere vicina alla verità su quanto accaduto il sei gennaio scorso a Capitol Hill. Come suggerisce la Cnn, sembrerebbe che la figlia Ivanka, allora consigliera dell'ala ovest, avesse chiesto a Trump d'intervenire per fermare la folla. In particolare, in una registrazione di 187 minuti si sente la donna chiedere al padre due volte di fare qualcosa in relazione a degli agenti della polizia picchiati dai sostenitori.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-27 04:40:17 | 91.208.130.87