Cerca e trova immobili

GUERRA IN UCRAINA«Estremamente elevata» la possibilità di un attacco missilistico il 24 agosto

21.08.23 - 10:10
L'Ucraina teme che nel suo giorno dell'Indipendenza la Russia faccia ricorso a una nave e a un sottomarino armati di missili Kalibr
keystone-sda.ch
«Estremamente elevata» la possibilità di un attacco missilistico il 24 agosto
L'Ucraina teme che nel suo giorno dell'Indipendenza la Russia faccia ricorso a una nave e a un sottomarino armati di missili Kalibr

KIEV - Una nave e un sottomarino armati da dodici missili Kalibr. Sono stati dispiegati dalla Russia nel Mar Nero facendo salire in maniera «estremamente elevata» il pericolo che nel giorno dell'Indipendenza dell'Ucraina Mosca metta in atto una serie di strategie di oppressione.

L'anniversario dell'Indipendenza cade il prossimo 24 agosto - fu il giorno in cui nel 1991 la Verchovna Rada - o Consiglio Supremo dell'Ucraina - adottò l'Atto di dichiarazione di indipendenza dell'Ucraina. Se da un lato, riporta Unian, il ministro della Difesa ucraino Andriy Yusov ha dichiarato che il Paese «continuerà a celebrarlo per molti anni a venire», dall'altro ammette che «le condizioni saranno estremamente difficili».

Per fare un esempio, commenta ancora Gumenyuk, «i lanci dai sottomarini sono estremamente difficili da rilevare e il nostro tempo di reazione non potrà quindi essere di un'ora. Avremo pochi minuti per reagire». La nave e il sottomarino, aggiunge, seppur si trovino a grande distanza da quelli che si credono saranno gli obiettivi, sono armati da missili Kalibr che, con i loro sei metri di lunghezza, hanno una gittata stimata dai 1'500 ai 2'500 metri.

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

mali 10 mesi fa su tio
qualcuno fra i commentatori pro-ucronazi dovrebbe leggersi qualche libro di storia, ma di quelli che la raccontano in modo reale e realistico.

Voilà 10 mesi fa su tio
gittata da 1'000 a 2'500 metri?

sergejville 10 mesi fa su tio
Missili su civili in zone non di guerra. Niente di più vigliacco.

Toti 10 mesi fa su tio
Risposta a sergejville
Ormai siamo arrivati a giudicare anche le intenzioni, espresse poi dalla controparte ... non commento oltre

TheQueen 10 mesi fa su tio
Risposta a Toti
Bene, giudichiamo i fatti: negli ultimi giorni hanno colpito un teatro pieno di gente, e dopo edifici civili (salvo poi trovare 1000 scuse inverosimili per gli attacchi)

medioman 10 mesi fa su tio
Risposta a Toti
Concordo con te

Gemelli57 10 mesi fa su tio
Risposta a Toti
In questi mesi abbiamo constatato con i fatti che non si fermano davanti a nulla. Sono dei rozzi crudeli primitivi.

sergejville 10 mesi fa su tio
Risposta a Toti
Toti, giudichiamo (o meglio, ricordiamo) i fatti: la Fed. Russa ha preso illegalmente la Crimea nel 2014, la Fed. Russa ha iniziato "l'entrata" (militare e quindi illegale) nel Donbass qualche mese dopo (vedi foraggiamento di secessionisti, tentativi di passaportizzazione ecc.), la Fed. Russa ha attaccato su larga scala l'intera UKR a partire dal febbr. 2022, la Fed. Russa in quesdti ultimi 17 mesi ha più volte attaccato obiettivi civili (chiese, biblioteche, scuole, ospedali, piazze, centri commerciali ecc.) con missili a lungo raggio, uccidendo unicamente civili; ultimo delle macabra lista, Chernihiv!

Toti 10 mesi fa su tio
Risposta a sergejville
Nel 2014 la Crimea ha espresso tramite refendum la volontà di far parte della Russia dopo che per anni la sua popolazione è stata "bullizzata" dai suoi compratrioti Ucraini solo perché a maggioranza russa. Vai a vederti il video in cui Zelensky, ancora comico, li prendeva in giro perché gli avevano chiuso la fornitura di acqua. Prendi solo le parti di storia che ti fanno comodo senza tener conto di due trattati di Minsk (che se li avranno firmati ci sarà stato pur un motivo, o no?) non soddisfatti da parte Ucraina.

Toti 10 mesi fa su tio
Risposta a sergejville
O vogliamo parlare delle promesse elettorali del paglia ccio, che garantiva il processo di pace nel Donbass, e che poi si è rimangiato una volta presidente? Motivo per cui è meglio non andare al voto prossimamente, altrimenti ho finito di pare i miei porci comodi...

Roggino 10 mesi fa su tio
Risposta a Toti
Toti qui che prende le le parti di storia che gli fan comodo mi sembra che sia tu. Il referendum era farlocco, un paese non può indire un referendum in un’altro paese per annetterne i territori! Quello che chiami bullizzare è una tattica Russa ben nota, si tratta d’”invadere” i vicini inviando cittadini russi a viverci poi raggiunta la massa necessaria si creano azioni di disturbo in modo che il paese sovrano reagisca così si ha la scusa di andare a difendere il proprio popolo in terre altrui e sottometterne il territorio o annetterlo, cosa già vista precedentemente sia in Cecenia che in Georgia.

Toti 10 mesi fa su tio
Risposta a Roggino
Sembra che Roggino si sia dimenticato che il secolo scorso esisteva l'Unione Sovietica che comprendeva tra l'altro anche l'attuale Ucraina, Crimea compresa, territorio regalato dalla Russia all'Ucraina nel 1954 dopo che era stato territorio Russo per oltre 170 anni...

Dred 10 mesi fa su tio
Risposta a Toti
Tutti i territori ucraini nel 1991 avevano però votato a favore dell'indipendenza dall'Unione Sovietica, compresa la Crimea con il 54% di favorevoli.

medioman 10 mesi fa su tio
Risposta a TheQueen
Civili erano all’esterno e nel teatro hanno messo i militari per promuovere i nuovi droni.
NOTIZIE PIÙ LETTE