Keystone (archivio)
FRANCIA
17.12.2020 - 18:450

Attacco sul Thalys: ergastolo per l'autore

L'attentato, avvenuto il 21 agosto 2015, fu scongiurato da alcuni passeggeri

PARIGI - Carcere a vita per l'attentatore del Thalys. Ayoub El Khazzani, l'assalitore principale indagato nel processo dello sventato attacco sul treno ad alta velocità Amsterdam-Parigi nell'agosto del 2015, è stato condannato all'ergastolo al termine di un mese di processo presso la corte d'assise speciale di Parigi.

Una potenziale carneficina, che ha ispirato anche un film, commissionata da Abdelhamid Abaaoud, lo stesso coordinatore degli attacchi parigini del 13 novembre 2015 ed evitata di poco, grazie al provvidenziale intervento di alcuni passeggeri, tra cui due soldati Usa in vacanza, che bloccarono l'assalitore con passaporto marocchino all'epoca venticinquenne.

Gli altri tre imputati nel processo parigino - Bilal Chatra, Redouane El Amrani Ezzerrifi e Mohamed Bakkal - sono stati condannati a pene che vanno dai 7 ai 27 anni di reclusione. Questi ultimi erano accusati di aver aiutato El Khazzani e Abdelhamid Abaaoud, per compiere il viaggio con cui raggiunsero l'Europa dalla Siria.

Quel 21 agosto 2015, El Khazzani salì sul treno alla Gare du Midi, una delle principali stazioni di Bruxelles. Era armato fino ai denti, con un kalashnikov, un pistola e 300 munizioni. Obiettivo? Disseminare morte a bordo del treno superveloce per Parigi.

«Sono rammaricato dal profondo del cuore», ha detto in lacrime, durante il processo, scusandosi più volte dal box degli imputati. Oggi è stata dunque accolta la richiesta dell'accusa, che per lui aveva richiesto il carcere a vita.

Per difendersi, l'uomo ha ribadito più volte di aver lui stesso rinunciato a passare all'azione, aggiungendo di essere in realtà incapace di sparare su altri uomini. «Ciò che ho fatto mi distrugge, mi gela il sangue (...) Nella mia cella ho pensato di farmi del male, non l'ho fatto per essere qui», ha dichiarato il principale dei quattro imputati finiti alla sbarra a Parigi.

Durante le audizioni El Khazzani ha sempre sostenuto di aver ricevuto come unica missione da Abaaoud di uccidere soldati americani nonché dei membri della Commissione europea presenti a bordo.

In apertura, lo scorso 16 novembre, il presidente della corte, raccomandò a tutti di rispettare le indicazioni sanitarie, per evitare che il Covid ostacolasse lo svolgimento del processo.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-18 07:51:47 | 91.208.130.86