keystone-sda.ch / STF (Bilal Hussein)
La ministra della Giustizia libanese si è dimessa: è la terza nelle ultime ore.
LIBANO
10.08.2020 - 12:030

Un terzo ministro del governo libanese si è dimesso dopo l'esplosione di Beirut

La strage del 4 agosto è la peggiore degli ultimi decenni

BEIRUT - Si è dimessa la ministra libanese della Giustizia Marie-Claude Najem. Lo riferiscono i media di Beirut, citando lo stesso ministro.

Dopo il ministro dell'informazione e dell'ambiente, è il terzo membro del governo che si dimette nel giro di 24 ore dopo le polemiche seguite alle esplosioni del 4 agosto. Si attende nel pomeriggio, alle 15 locali (le 14 in Svizzera), la riunione del consiglio dei ministri presieduto dal premier Hassan Diab.

Il peggiore bilancio dal 1983 a oggi - Il bilancio di 220 uccisi e circa 7000 feriti delle esplosioni del 4 agosto è finora il più grave per eventi verificatosi a Beirut da quasi 40 anni.

Il 23 ottobre del 1983 un duplice attentato suicida, rivendicato dall'organizzazione Jihad islamico (da più parti identificato con l'allora nascente Hezbollah), uccise 346 persone: in larga parte soldati statunitensi (241) e militari francesi (58) presenti nel paese nel quadro della missione internazionale nel contesto della guerra civile libanese (1975-90).
 
 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-01-19 14:51:31 | 91.208.130.87