keystone-sda.ch / STF (Mary Altaffer)
Funzionari governativi starebbero usando i dati degli smartphone dei cittadini per localizzarli.
STATI UNITI
30.03.2020 - 13:000

I dati dei telefoni cellulari usati dal governo per monitorare gli spostamenti (in ottica anti-coronavirus)?

L'anonimato dei singoli individui sarebbe sempre garantito, spiegano alcune fonti al Wall Street Journal

NEW YORK - Usare i dati dei telefoni cellulari per geolocalizzare le persone, capire i loro spostamenti e creare modelli per studiare la diffusione del coronavirus negli Stati Uniti? Sta già succedendo, secondo il Wall Stree Journal.

Funzionari federali stanno elaborando le informazioni ricevute dagli amministratori locali, dai singoli stati e dai Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (Cdc). Lo scopo, secondo fonti citate dal quotidiano economico, di arrivare a monitorare fino a 500 città in tutto il Paese e creare una strategia per combattere la diffusione del virus. Ad esempio, l'area di Brooklyn che si trova di fronte a Manhattan è ancora troppo frequentata: i dati della presenza di molte persone sono stati inoltrati alla polizia, che ha agito di conseguenza. Allo stesso tempo le autorità possono monitorare in tempo reale il rispetto delle ordinanze restrittive emanate sul proprio territorio. 

I dati sono elaborati da un gruppo di aziende ma l'anonimato dei singoli individui sarebbe sempre garantito, spiega ancora il Wall Street Journal, che non è riuscito ad avere un commento da parte di Cdc e Casa Bianca.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-05-28 15:15:46 | 91.208.130.86