keystone-sda.ch/ (Ettore Ferrari)
+ 23
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
STATI UNITI
11 min
L'associazione dei medici Usa ha chiesto il bando totale delle e-cig
Che cita 2'000 casi di malattie polmonari e 40 morti legate allo svapo: «Dobbiamo toglierle dalle mani dei ragazzi»
FOTO
GERMANIA
18 min
È polemica per i cimeli di Hitler ed Eva Braun all'asta
Fra un cappello a cilindro del führer e la borsetta di sua moglie c'è chi la trova «una perversa mancanza di gusto»
STATI UNITI
42 min
Pressioni sull'Ucraina? «Tutti sapevano»
L'ambasciatore Gordon Sondland ha ammesso di aver agito su ordine di Trump e intanto l'Fbi vuole sentire la talpa della telefonata
REGNO UNITO
1 ora
Donna cita in giudizio lo Stato, le ha nascosto la malattia ereditaria del padre
Era stato il genitore a chiedere il silenzio
STATI UNITI
1 ora
Pompeo sta pensando di dimettersi per correre al Senato
Lo suggeriscono alcune indiscrezioni arrivate al Time, a convincerlo della mossa le indagini per l'impeachment di Trump
REGNO UNITO
2 ore
Caso Epstein, si allunga la scia d'imbarazzo sul principe Andrea
Le prime frequentazioni del nobile con il miliardario risalirebbero all'inizio degli anni 90 e non al 1999
MONDO
3 ore
Infanzia negata: «Oltre 7 milioni di bambini detenuti»
Il rapporto è stato presentato dall'ONU: «Questi giovanissimi vivono in centri per profughi, in luoghi di custodia, in prigioni o altri luoghi di detenzione» e spesso sono vittime di abusi
UGANDA
3 ore
Bucati o a rischio rottura, ritirati un milione di preservativi
I contraccettivi, donati dall'organizzazione benefica Marie Stopes, erano stati realizzati in India. In Uganda circa il 6% degli adulti è sieropositivo e solo l'11% programma le gravidanze
THAILANDIA
3 ore
Il Papa in Thailandia: 425'500 persone vivono in schiavitù
Il numero totale di prostitute e prostituti al di sotto dei 18 anni di età sarebbe stimabile fra le 30'000 e le 35'000 unità
IRAN
4 ore
Fra chi protestava per la benzina arrestati anche degli stranieri
Che secondo Teheran hanno «legami con l'intelligence» e sono fra i responsabili dei feroci disordini di questi gioni
ITALIA
07.09.2019 - 15:320
Aggiornamento : 16:39

Ambientalisti in passerella, occupato il red carpet di Venezia. Mick Jagger: «Sono con loro»

I manifestanti, quasi tutti con le tutte bianche di carta che contraddistinguono il movimento, hanno portato sul tappeto rosso striscioni e manifesti con cui hanno coperto i loghi della Mostra

VENEZIA - Circa 400 persone del Comitato No Grandi navi, secondo la stima delle forze dell'ordine, hanno sfondato all'alba una delle barriere di ingresso all'area della Mostra del Cinema di Venezia ed hanno occupato il red carpet del Palazzo del Cinema del Lido. I manifestanti, quasi tutti con le tutte bianche di carta che contraddistinguono il movimento, hanno portato sul tappeto rosso striscioni e manifesti con cui hanno coperto i loghi della Mostra, oltre ad una gran quantità di bandiere con la scritta "No Grandi navi". I manifestanti hanno lasciato il tappeto rosso nel primo pomeriggio.

Gli slogan usati dai manifestanti erano quasi tutti di natura ambientalista e alcuni erano scritti su cartelli e striscioni anche in inglese: "Il pianeta sta bruciando", "Giustizia climatica adesso", "Trivelle zero", "Dalla terra dei fuochi ai cambiamenti climatici", "Stop biocidio", "Respect existence or aspect resistence", "Siamo la natura che si difende", "Immigrati - con denaro turisti, senza denaro illegali".

La manifestazione si è svolta in modo pacifico, con continui cori in cui si chiedeva che le grandi navi restino fuori dalla laguna. Il presidio delle forze dell'ordine, già normalmente consistente alla Mostra, è stato rafforzato nelle vie di accesso all'area.

I manifestanti hanno volontariamente lasciato il red carpet «per evitare qualunque scontro con le forze dell'ordine, anche se delusi dalla mancanza di risposte dalla Biennale e di un appoggio che speravamo da parte di qualche attore militante», come ha detto all'agenzia di stampa italiana ANSA una giovane attivista.

«Siamo comunque soddisfatti - ha proseguito l'attivista - di quel che abbiamo fatto in modo del tutto pacifico: porre l'attenzione sui cambiamenti climatici, far capire che bisogna dire basta alle Grandi Navi, spingere il governo a mettere in agenda i problemi del Pianeta come priorità».

I manifestanti, molti dei quali stranieri, andranno ad unirsi alle 17 agli attivisti in arrivo per la manifestazione, sugli stessi argomenti, prevista al Lido nel corso centrale. Dopo l'abbandono volontario del tappeto rosso la zona intorno al Palazzo del Cinema sta tornando alla normalità. Tutto questo mentre al Casinò si tiene la conferenza stampa del film di chiusura con Mick Jagger.

Quest'ultimo ha dichiarato di appoggiare la protesta degli attivisti del Comitato No Grandi Navi, che hanno occupato per sette ore il red carpet del festival: «Sono felice che lo facciano, sono quelli che erediteranno il pianeta. Negli Usa i controlli ambientali che avrebbero aiutato a proteggere il clima sono stati annullati. Sono felice che le persone vogliano manifestare, sono con loro».

keystone-sda.ch/ (Ettore Ferrari)
Guarda tutte le 26 immagini
Commenti
 
Ed Edik 2 mesi fa su fb
“Sono con loro”, disse il tizio la cui vita degli ultimi decenni vanta un bilancio ecologico ed etico da Guinness dei primati 🤮
seo56 2 mesi fa su tio
Esaltati!
centauro 2 mesi fa su tio
@seo56 Non si può negare che hanno pienamente ragione......sempre che sei a conoscenza di questo problema!
Bayron 2 mesi fa su tio
@centauro Ribadisco personalmente li compatisco... non è con queste sceneggiate napoletane che si risolvono i problemi!!
Bayron 2 mesi fa su tio
Ambientalisti!!!???? No comment.. per essere gentile dico solo: grandi Gretini””
centauro 2 mesi fa su tio
@Bayron Se anche tu pensi che le navi da crociera devono navigare per la Giudecca probabilmente a venezia non ci sei mai stato, in caso contrario accetti lo scempio di una città unica, favolosa e purtroppo fragile minacciata da certi interessi turistici di quella zona!!!
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-20 16:51:27 | 91.208.130.85