keystone-sda.ch/ (LUCA ZENNARO)
Periti e consulenti li hanno catalogati tra i resti della demolizione avvenuta venerdì.
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
ITALIA
4 ore
Nasconde l'Hiv e contagia quattro donne: morta l'ex compagna
PARAGUAY
4 ore
Bruciano le foreste del Paraguay, il Wwf: «È emergenza nazionale»
SVIZZERA
5 ore
La Banca dei regolamenti internazionali sta “torchiando” la criptovaluta di Facebook
LUSSEMBURGO
6 ore
Brexit: «Una nuova estensione solo se ha uno scopo»
STATI UNITI
6 ore
Tour di Michelle Obama: biglietti fino a 4'200 dollari
FRANCIA
7 ore
L'ambiente diventa la prima preoccupazione dei francesi
TUNISIA
7 ore
Presidenziali tunisine: possibile ballottaggio Saied-Karoui
COREA DEL NORD
7 ore
Kim ha scritto una lettera a Trump
IRAN
8 ore
Teheran sequestra una nave emiratina nello Stretto di Hormuz
UNIONE EUROPEA
8 ore
Johnson: «Non chiederò un'estensione, la Brexit resta il 31 ottobre»
STATI UNITI
8 ore
L'attacco ai pozzi sauditi? Arrivava dall'Iran o dall'Iraq, lo dimostrerebbero delle foto
PARIGI
10 ore
Edward Snowden: «La prego Macron mi conceda l'asilo"
ROMA
11 ore
Estorsioni e violenze, arrestati i capi ultrà della Juve
TELEFONIA
11 ore
Ma quale tramonto per Apple, la domanda di iPhone è superiore alle attese
FRANCIA / SIRIA
11 ore
Le famiglie dei jihadisti francesi accusano Parigi di omissione di soccorso
ITALIA
01.07.2019 - 18:340

Ponte Morandi, individuati 20 reperti utili alle indagini

Periti e consulenti li hanno catalogati tra i resti della demolizione avvenuta venerdì

GENOVA - Sono circa una ventina i resti della demolizione del ponte Morandi avvenuta il 28 giugno che periti e consulenti hanno catalogato come utili per le indagini. Si tratta in particolare degli attacchi in alto e in basso della pila 10.

I reperti erano stati colorati in precedenza per poter ricondurli alla loro collocazione prima della demolizione. I resti verranno poi sezionati e tagliati in modo da renderli più piccoli e poter conservarli dentro l'hangar.

Le operazioni sono iniziate stamani e andranno avanti nei prossimi giorni in stretta collaborazione con il team di demolitori. Non è escluso che, come per i reperti della pila 9, i resti sequestrati verranno inviati al laboratorio svizzero dei materiali per farli analizzare.

Secondo quanto era emerso dall'inchiesta, infatti, la pila dieci era più ammalorata della 9, quella poi crollata. Entrambe avrebbero dovuto essere rinforzate con il retrofitting il cui progetto venne approvato solo nel giugno 2018, anche se di quel rinforzo si iniziò a parlare già nel 2015.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-16 23:12:14 | 91.208.130.89