Cerca e trova immobili

SOCIALMusk acquista Twitter «per aiutare l'umanità»

27.10.22 - 16:36
E rassicura i dipendenti: non intenderebbe licenziare il 75% del personale entro il prossimo anno
keystone-sda.ch / STF (Godofredo A. Vásquez)
Fonte Ats
Musk acquista Twitter «per aiutare l'umanità»
E rassicura i dipendenti: non intenderebbe licenziare il 75% del personale entro il prossimo anno

SAN FRANCISCO - «Il motivo per cui acquisto Twitter è perché è importante per il futuro della civilizzazione avere una piazza comune digitale dove si può dibattere idee diverse in modo salutare, senza ricorrere alla violenza». Lo afferma Elon Musk, sottolineando di non voler acquistare Twitter perché «è facile o per fare soldi».

Il patron di Tesla intende acquistare la piattaforma «per cercare di aiutare l'umanità che amo. Lo faccio con umiltà e nella consapevolezza che fallire è una vera possibilità».

Twitter non può diventare un «inferno per tutti, un luogo dove tutto può essere detto senza conseguenza. Oltre ad aderire alle leggi, la nostra piattaforma deve essere accogliente per tutti, un luogo dove poter scegliere la propria esperienza a seconda delle preferenze», afferma Musk cercando di rassicurare gli inserzionisti pubblicitari, preoccupati dalla possibilità che il 51enne allenti i controlli per la moderazione dei contenuti.

L'imprenditore si dice un convinto sostenitore del fatto che la pubblicità, se fatta bene, può essere intrattenimento e informazione. «È essenziale mostrare agli utenti di Twitter spot che sono per loro rilevanti. Twitter aspira a diventare la piattaforma pubblicitaria più rispettata al mondo».

Tagli ai dipendenti - Durante la visita di giovedì al quartier generale di Twitter, Elon Musk ha affermato di non voler tagliare la forza lavoro del 75%, come riportato dalle indiscrezioni circolate nelle ultime settimane. A riportarlo è l'agenzia Bloomberg citando alcune fonti. Musk avrebbe spiegato ai dipendenti incontrati alla sede di Twitter di non sapere esattamente da dove è stata ricavata la stima.

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE