Immobili
Veicoli

SOCIETÀSui social impazza chi lo fa più strano

26.07.22 - 08:59
Per conquistare follower hanno messo in mostra i loro talenti...
Instagram
Sui social impazza chi lo fa più strano
Per conquistare follower hanno messo in mostra i loro talenti...
La parola d'ordine è ripetersi senza annoiare. Ma anche senza pudori. Ecco le storie più singolari di chi con le proprie performance ha conquistato i social.

MILANO - Chiara Ferragni che incontra la senatrice Liliana Segre, suo marito Fedez che svela gli audio della sua richiesta d’aiuto allo psichiatra nei giorni della paura per il tumore che lo aveva colpito. Sui social, in particolare Instagram e TikTok, ormai gli influencer postano tutta la loro vita. Scatti e video sensazionali ma anche vissuti più comuni, alcuni di tutti i giorni, altri un po’ più stravaganti.

Instagram Lil Miquela esiste solo virtualmente

Le tante facce della fantasia - "Stupire", essere quanto più originali possibili, è diventata la vera chiave di successo sui social. Farlo mettendo in video i propri hobby può essere un’idea, specie se quella strada non è ancora stata percorsa da nessuno. È quello che ha pensato Carolina Guidetti, 23 anni da Crevalcore, in Emilia Romagna, diventata per tutti l’influecer del cubo di Rubik. I suoi video mentre compone il famoso esaedro dai mattoncini colorati, in ogni modo e in ogni momento della giornata, stanno spopolando: mentre fa le flessioni, con gli occhi bendati, persino filmata in sala operatoria. E non solo facce tutte dello stesso colore, si è inventata una sua personale versione del rompicapo per cui mette insieme per ogni lato il disegno di una bandiera. Una trovata che, partita da una passione e da una sfida con un amico di scuola, è diventata un filone acchiappa like durante il lockdown. Periodo in cui la fantasia degli influencer ha dato il massimo.

Stregati dai codini - E che dire in fatto di originalità e stranezza di Lil Miquela, al secolo Miquela Sousa, influencer con più di 2.5 milioni di follower su Instagram, che adora farsi i codini in stile Principessa Leila. Non li scioglie mai. Cambia spesso outfit ma l’acconciatura no, quella è sempre la stessa. Dove sta la cosa sensazionale direte voi? Lil Miquela esiste solo virtualmente. Eppure scrive post, partecipa agli eventi, dà il via a campagne di sensibilizzazione sociale. Miquela Sousa non è reale; l’impatto che ha sulle persone, però, lo è eccome.

InstagramL'influencer americana Stephanie Matto ha l'aria di amare le stranezze

Il lusso di chi predica bene - In questo metaverso che brilla per stranezza e originalità non potevano mancare i predicatori americani. In particolare il libro "Bling. Il lusso del futuro parla Instagram, indossa sneakers e usa l’AI" di Aldo Agostinelli e Silvio Meazza ne evidenzia due, pastori, John Gray alla guida della Relentless Church e Carl Lentz, il predicatore di Hillsong Church che sui social fanno sfoggio dei loro abiti e scarpe costosi incuranti delle critiche della rete: «I predicatori sono adulti e come tali possono spendere i loro soldi come meglio credono» la loro risposta.

Un'influencer fatta d'aria - E che dire di Stephanie Matto, influencer americana che ha fatto parlare di sé, aumentando follower e giro d’affari con i suoi commerci alternativi. Nel 2021 la tiktoker aveva messo online delle giare di vetro contenenti i suoi peti, acquistabili per 900 dollari l’una. In un video aveva ha detto ai fan di aver guadagnato circa 50mila dollari in una sola settimana da questo business, che successivamente aveva dovuto interrompere a causa di problemi di salute dovuti alla sua dieta fatta di alimenti che provocano meteorismo per “intensificare” la produzione. Ma la Matto, mai nome pare sia stato azzeccato, non si è data per vinta. Ed allora ha diversificato l’offerta. La sua ultima idea di marketing è stata quella di vendere il sudore del suo seno online. La 32enne del Connecticut, si siede per ore sotto il sole e imbottiglia letteralmente i liquidi che il suo corpo espelle, per poi metterli in vendita per 500 dollari a fialetta.

A ognuno il proprio social media
La rete è oramai una jungla in cui anche chi aspira a diventare un influencer deve confrontarsi. Non tutto va bene per ogni piattaforma. Se non sei Chiara Ferragni ovviamente o pochi altri. Meglio specializzarsi, magari in base alle fasce d’età. Secondo una classificazione di Digiexport, Instagram è preferito maggiormente da persone di età compresa tra 25 e 34 anni, seguite dai 18-24enni. In entrambe queste fasce si registrano più donne che uomini, la qual cosa spiega come mai gli influencer più popolari su questa piattaforma siano quelli che si occupano di lifestyle e bellezza. TikTok invece è frequentatissimo dalla cosiddetta Generazione Z e, anche in questo caso, per lo più donne. I tasso di coinvolgimento degli influencer di TikTok è alto a tutti i livelli. YouTube è il social dei millennial, più uomini che donne, che però usano la piattaforma in modo “passivo”, come fosse una tv; in questo caso i canali degli influencer con follower da 100.000 a 1 milione hanno tassi di coinvolgimento più elevati

 

 

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE DAL MONDO