Immobili
Veicoli

CITTÀ DEL VATICANOPapa Francesco fa un mea culpa per l'umanità: «Perdonaci, Signore»

25.03.22 - 20:24
Il Pontefice ha oggi implorato la Madonna: «Fa' che cessi la guerra, provvedi al mondo la pace»
keystone-sda.ch / STF (Gregorio Borgia)
Fonte ats ans
Papa Francesco fa un mea culpa per l'umanità: «Perdonaci, Signore»
Il Pontefice ha oggi implorato la Madonna: «Fa' che cessi la guerra, provvedi al mondo la pace»
Una preghiera che è stata resa planetaria, con tutti i vescovi del mondo che si sono uniti

CITTÀ DEL VATICANO - Il Papa implora a Dio e alla Madonna di Fatima «la fine della guerra».

Il Pontefice ha oggi recitato la preghiera di Consacrazione dell'umanità (e in particolare di russi e ucraini) al Cuore Immacolato di Maria, secondo la profezia di Fatima: «Noi dunque, Madre di Dio e nostra, solennemente affidiamo e consacriamo al tuo Cuore immacolato noi stessi, la Chiesa e l'umanità intera, in modo speciale la Russia e l'Ucraina», «fa' che cessi la guerra, provvedi al mondo la pace».

Nella sua celebrazione in Vaticano, Papa Francesco ha poi sottolineato ancora una volta che si tratta di una guerra «insensata», «efferata» su «fratelli inermi». Parlando di una umanità «sfinita e stravolta» ha chiesto a Dio di «ispirare progetti e vie di riconciliazione» e di «preservare il mondo dalla minaccia nucleare». «Il popolo ucraino e il popolo russo, che ti venerano con amore, ricorrono a te, mentre il tuo Cuore palpita per loro e per tutti i popoli falcidiati dalla guerra, dalla fame, dall'ingiustizia e dalla miseria».

Un mea culpa umano
In seguito il mea culpa a nome di tutta l'umanità: «Con vergogna diciamo: perdonaci, Signore!» per aver «dimenticato la lezione delle tragedie del secolo scorso, il sacrificio di milioni di caduti nelle guerre mondiali». «Abbiamo disatteso gli impegni presi come Comunità delle Nazioni e stiamo tradendo i sogni di pace dei popoli e le speranze dei giovani». E poi la forte richiesta a Dio affinché «il coraggio del dialogo e della riconciliazione prevalga sulle tentazioni di vendetta e di prepotenza».

Sono alcune migliaia i fedeli che hanno preso parte in Vaticano a quest'atto solenne del Papa che risponde ad una richiesta della Madonna di Fatima trasmessa ai veggenti nel 1917. Un atto che si inserisce nella serie di atti già compiuti in questo senso dagli altri pontefici ma Papa Francesco ha voluto rispondere alla lettera, come non era mai stato fatto, alle richieste della Madonna di 105 anni fa.

Una preghiera accorata che è diventata planetaria. Il Papa ha infatti chiesto a tutti i vescovi del mondo di unirsi a lui. Dal monastero Mater Ecclesiae ha pregato anche Benedetto XVI. I media vaticani hanno diffuso il messaggio del Papa a tutte le emittenti tv del mondo, usando web, youtube, satellite ma anche le onde corte per fare arrivare la voce di Francesco ai russi e agli ucraini, superando le barriere che sono state messe anche all'informazione in questa guerra nel cuore dell'Europa.

 

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE DAL MONDO