Immobili
Veicoli

CANADALa misteriosa malattia, «non è misteriosa»

03.03.22 - 10:02
Dalle autorità sanitarie è arrivata la conferma che quella che si pensava essere una sindrome sconosciuta, non esiste
Depositphotos (vladacanon)
CANADA
03.03.22 - 10:02
La misteriosa malattia, «non è misteriosa»
Dalle autorità sanitarie è arrivata la conferma che quella che si pensava essere una sindrome sconosciuta, non esiste

FREDERICTON - «Non c'è nessun nuovo disordine». Questa la conclusione del comitato di sorveglianza incaricato di fare luce su quella che era sospetta di essere una malattia neurologica sconosciuta. I pazienti, però, non sono felici di ciò in quanto sostengono che non sono stati effettuati esami abbastanza approfonditi.

Vomito, insonnia, depressione, ansia atipica, atrofia cerebrale. Questi sono solo alcuni dei vari sintomi che negli ultimi sette anni sono stati riscontrati e accertati in 48 persone tutte residenti nel New Brunswick, Canada. Tutte, tranne due, avevano ricevuto da parte del neurologo di Moncton Alier Marrero una diagnosi secondo cui l'insieme di sintomi presentati costituivano una malattia neurologica sconosciuta, forse scatenata da fattori ambientali. Non molto tempo fa, era stata portata avanti l'ipotesi che la causa del tutto fosse legata a una neurotossina nelle aragoste. A partire dal 2019, nove persone sono decedute.

Sullo stesso sito adibito dalla provincia per informare la popolazione sull'evoluzione della malattia, era stato scritto che «i segni e sintomi clinici sono simili a quelli associati alla malattia di Creutzfeldt-Jakob, ma hanno caratteristiche atipiche. A oggi, tutti i risultati dei test sono stati negativi per forme note di malattia da prioni umana». Oggi, però, è arrivato il rapporto dei funzionari sanitari del New Brunswick, molto atteso dalla comunità, che smonta la tesi di una malattia sconosciuta.

Come riporta il Washington Post, nel documento si legge che «il comitato di sorveglianza ha convenuto all'unanimità che queste 48 persone non avrebbero mai dovuto essere identificate come affette da una sindrome neurologica di causa sconosciuta e che, sulla base delle prove esaminate, tale sindrome non esiste». Inoltre, «l'ufficio di Sanità pubblica concorda con i risultati ottenuti. Questo non significa che queste persone non siano gravemente malate. Significa che soffrono di una condizione neurologica nota».

Al rapporto ha fatto seguito una dura accusa da parte di pazienti e familiari. Secondo loro le autorità non hanno effettuato test pertinenti e «hanno abbandonato il rigore scientifico in cambio di un'opportunità politica». 

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE DAL MONDO