Immobili
Veicoli
keystone-sda.ch / STR (Zabi Karimi)
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
STATI UNITI
10 ore
«Sto per sparare in una scuola elementare»
I messaggi su Facebook del 18enne di Uvalde. Nella strage sono morti 19 bambini e due insegnanti
FRANCIA
12 ore
Fermato un 18enne, preparava un attentato
Il giovane si era filmato mentre prestava fedeltà all'Isis. Il fermo risale a venerdì scorso
STATI UNITI
13 ore
Aperta la via ad un vaccino "jolly" anti-cancro
È stato testato con successo su topi e scimmie. Il preparato universale può superare le variazioni individuali
ITALIA
14 ore
Ruby ter, chiesti sei anni di carcere per Berlusconi
Una pena di cinque anni è invece la richiesta per Karima El Mahroug
STATI UNITI
15 ore
Strage in Texas, una bambina tentò di chiamare la polizia
Cominciano ad emergere i primi nomi e le prime storie delle vittime della sparatoria di Uvalde
TURCHIA
16 ore
NATO: tappa forzata ad Ankara per Svezia e Finlandia
Le delegazioni dei due paesi scandinavi sono nella capitale turca per trattare il veto di Erdogan.
REGNO UNITO
16 ore
«Partygate, molti comportamenti lasciano sgomenti»
Johnson si è assunto la «piena responsabilità», ma si è detto anche «sorpreso e deluso»
STATI UNITI
19 ore
Strage nella scuola in Texas, le reazioni si concentrano sulla questione delle armi
Da Barack Obama a Joe Biden, dal Papa fino a Matthew McConaughey, originario proprio di Uvalde
RUSSIA / SVIZZERA
19 ore
«Temo per la mia vita»
Boris Bondarev aveva rassegnato le sue dimissioni in segno di protesta contro l'aggressione all'Ucraina voluta da Putin.
STATI UNITI
20 ore
Pesante sconfitta in Georgia per Trump
Nelle primarie per la carica di governatore, il candidato sostenuto dall'ex presidente è stato sonoramente sconfitto.
AFGHANISTAN / STATI UNITI
19.08.2021 - 06:000
Aggiornamento : 23.08.2021 - 12:47

Quei 9 miliardi e mezzo che i talebani non potranno toccare

Gli Stati Uniti hanno congelato le riserve internazionali di proprietà del governo afghano.

KABUL - Appartengono al governo dell'Afghanistan e hanno un valore di circa nove miliardi e mezzo di dollari. Si tratta dei beni che gli Stati Uniti hanno congelato e ai quali le milizie talebane che hanno preso il controllo sul Paese non potranno avere accesso. A riportarlo per primo è stato il Washington Post.

Stando ai funzionari citati dal quotidiano, ogni patrimonio di proprietà afghana depositato negli Stati Uniti non potrà finire nelle mani dei talebani, che sono tuttora iscritti nella "lista nera" del Dipartimento del Tesoro americano. Stando alle carte, la decisione della segretaria al Tesoro, Janet Yellen, è stata pronunciata dopo aver consultato il Dipartimento di Stato e la Casa Bianca. E non sarebbe l'unica azione presa in considerazione nel Distretto di Columbia.

Si tratta di una decisione che per il momento non è stata ancora ufficialmente annunciata. Tuttavia, i trasferimenti in contanti verso il Paese centro-asiatico sono già stati interrotti, come ha confermato l'attuale numero uno a interim della Banca centrale afghana, Ajmal Ahmady, su Twitter. «Venerdì mattina, ho ricevuto una telefonata in cui veniva notificato che non ci sarebbero stati più rifornimenti di dollari americani». Già durante il giorno successivo il numero di richieste di dollari era cresciuto a tal punto da dover «per la prima volta» imporre limiti di prelievo anche per i clienti. Un colloquio telefonico successivo tra il presidente deposto Ashraf Ghani e il segretario di Stato americano Tony Blinken avrebbe dovuto, si legge tra i numerosi tweet di Ahmady, risolvere l'impasse. Altri soldi però non sono mai arrivati. E domenica Kabul è caduta in mano talebana. «Sembra che i nostri partner avessero buone fonti d'intelligence su quello che stava per accadere».

Il congelamento deciso dalle autorità americane riduce quindi all'osso la quantità di riserve internazionali afghane a disposizione dei talebani. Ahmady le quantifica in circa lo 0.1/0.2% del totale. «Non molto». E «in assenza dell'approvazione da parte del Tesoro» americano è «assai improbabile che qualunque donatore possa sostenere il governo talebano». E una cornice di questo tipo - che andrà con ogni probabilità a complicarsi con il deprezzamento della valuta locale prima e l'espansione dell'inflazione poi - non rende l'orizzonte particolarmente luminoso per l'Afghanistan e la sua popolazione.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Güglielmo 9 mesi fa su tio
ops sul suolo Svizzero... sorry
Güglielmo 9 mesi fa su tio
ma nooo Dan 007 mavvà rispedirli a casa. 1 non sapevano nemmeno che esistessero si suo Svizzero. 2 c'è la libertà di credo e di parola e 3 saranno chiamati per un qualche seminario all'università. dopodiché, continueranno e percepire i nostri soldi 💰 e sostegno politico per la causa umanitaria di cui siamo tanto forti e apprezzati. il tempo di ambientarsi bene e li ritroveremo sulla piazza federale a reclamare l'inserimento della sharia nel codice penale elvetico. ahahah che pori gnüc che sem tra tüc...
Trasp 9 mesi fa su tio
Quella somma (o parte) sarebbe da usare per i rifugiati afgani, e con un qualcosina in più per le donne afgane.
seo56 9 mesi fa su tio
Con tutto l’oppio che hanno a disposizione di quei miliardi se ne fanno un baffo sti criminali.
Peter Parker 9 mesi fa su tio
E anche la guerra economica ha come principali vittime solo i poveracci inermi. Un’altra decisione fantastica presa da incompetenti.
dan007 9 mesi fa su tio
Scandaloso che a Ginevra ci sia una comunità Afghana che esulta della vittoria dei talebani fondamentalisti bisognerebbe rispedirli al loro paese
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-05-26 06:40:42 | 91.208.130.87