ARCHIVIO KEYSTONE
L'immunità di gregge non sarebbe così vicina come pensa Regione Lombardia.
ITALIA
19.07.2021 - 13:550

La Lombardia sta per raggiungere l'immunità di gregge? Probabilmente no

Il raggiungimento della soglia del 70% di vaccinati potrebbe non essere sufficiente: colpa della Delta

MILANO - Domani, o al massimo mercoledì 21 luglio, la Lombardia dovrebbe raggiungere l'atteso traguardo dell'immunità di comunità, altrimenti nota come immunità di gregge. È quanto hanno sostenuto le autorità lombarde, dopo aver diffuso un paio di giorni fa i dati dell'andamento della campagna vaccinale.

Tuttavia, l'affermazione di Regione Lombardia potrebbe essere dettata da eccessivo ottimismo. Il Post ha provato a spiegare perché, nella popolosa regione italiana, non si può ancora parlare di raggiunta immunità di gregge (o di comunità).

Cos'è questa immunità - Si ottiene l'immunità di gregge quando un'alta percentuale della popolazione di un territorio è protetta rispetto a una determinata infezione. Ci si arriva quando si sviluppano gli anticorpi, e ciò avviene in due modi: ammalandosi e poi guarendosi oppure sottoponendosi al vaccino. Con un'alta percentuale di persone immuni la circolazione dell'agente infettivo si riduce, fino ad arrivare (ed è quello che le autorità sanitarie vogliono ottenere) alla sua sparizione e al debellamento della malattia. Nel caso specifico, alla sconfitta del Covid-19. Chi ha sviluppato gli anticorpi, ricordano gli scienziati, non protegge solo se stesso ma anche gli altri, chi non si è ammalato e chi non si è potuto (o voluto) vaccinare.

La soglia lombarda è sufficiente? - Regione Lombardia è vicina a raggiungere la soglia del 70% di vaccinati, che è stata indicata dalla assessora al Welfare Letizia Moratti come quella necessaria per il raggiungimento dell'immunità di comunità. Ci si arriverà quando si toccheranno i sette milioni di adesioni al vaccino anti-Covid. Il che avverrà, indicano le medie, domani o dopodomani. Niente, però, dà la certezza che avere il 70% di vaccinati garantisca effettivamente l'immunità di gregge, soprattutto alla luce della sempre maggiore presenza della variante Delta, che ha scompaginato le carte rispetto ai modelli elaborati lo scorso anno. 

Con il Sars-CoV-2 "originale" i virologi pensavano che il 70% fosse un risultato sufficiente, ma oggi svariati esperti statunitensi hanno alzato l'asticella: bisognerà probabilmente vaccinare l'80%, se non all'85%, della popolazione. Tutto dipenderà dalla diffusione della Delta e dalla velocità della campagna d'immunizzazione.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-19 08:07:41 | 91.208.130.85