keystone-sda.ch (BENOIT TESSIER / POOL)
Sono passati due anni dall'incendio delle cattedrale di Notre-Dame a Parigi.
+8
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
STATI UNITI
22 min
Di cosa è morto Brian Laundrie? L'autopsia non dà una risposta
La vicenda dei due giovani continua a far parlare di sé, e sono ancora molte le domande senza risposta
UNIONE EUROPEA
26 min
Rubate le chiavi per generare i certificati Covid europei
Si è deciso di annullare subito tutti i pass fasulli, il caso è esploso dopo la scoperta di quello di Adolf Hitler
SPAGNA
50 min
Un getto di lava fino a 600 metri di altezza
Continuano i terremoti sull'isola: nelle ultime ore sono state registrate almeno quattro scosse superiori a 4.0
FOTO
ITALIA
3 ore
Perché un ciclone ha investito la Sicilia: «Il Mediterraneo è sempre più tropicale»
Cosa si pensa che ci sia dietro al nubifragio che ha devastato Catania e che potrebbe protrarsi fino al fine settimana
ITALIA
3 ore
Stragi del 1993, perquisizioni in corso
I magistrati di Firenze cercano riscontri alle affermazioni del boss Giuseppe Graviano
STATI UNITI
5 ore
Il vaccino Pfizer raccomandato per i bambini fra i 5 e gli 11 anni
Il preavviso favorevole della Fda potrebbe aprire la campagna vaccinale a 28 milioni di piccolissimi
BRASILE
5 ore
«Ha deliberatamente esposto i brasiliani alla contaminazione di massa»
Chiesta l'incriminazione del presidente brasiliano
RUSSIA
7 ore
I Paesi della quarta ondata: la Russia in testa al flagello
La ripresa dei contagi da Covid nell'est Europa sta portando verso nuovi lockdown.
TURKMENISTAN
7 ore
Doppio zero. Perché il Covid in Turkmenistan non esiste?
Ufficialmente non sono mai stati registrati casi o decessi. Ma per alcune fonti i morti sarebbero almeno 25'000.
STATI UNITI
15 ore
Ergastolo? El Chapo ha richiesto un nuovo processo
La difesa del narcotrafficante si sta battendo in particolare contro le condizioni di detenzione ai tempi delle udienze
MONDO
15 ore
«La pandemia è lungi dall'essere finita»
Le considerazioni emerse durante l'incontro del comitato d'emergenza dell'Organizzazione mondiale della sanità
REGNO UNITO
16 ore
Niente CoP26 per la Regina Elisabetta
Sua Maestà invierà però un messaggio registrato in video ai delegati in assemblea
Stati Uniti
18 ore
Ecco perché transizione green non è sinonimo di sicurezza sul lavoro
Dalle miniere di cobalto agli impianti di riciclaggio, passando per i pescatori: i diritti umani nell'economia verde
REGNO UNITO
21 ore
Danni fino a 18 miliardi di sterline da nuove misure anti-Covid
Per questo motivo il governo Johnson non prende in considerazione il Piano B (nonostante quello A non stia funzionando)
FOTO
GERMANIA
22 ore
Il Bundestag ha una nuova presidentessa
Si tratta della socialdemocratica Bärbel Bas
ITALIA
23 ore
Si cerca una mamma in fuga che potrebbe aver ucciso le due figlie
Le piccole sono state trovate prive di vita in una casa famiglia, la dinamica non è ancora chiara
FRANCIA
15.04.2021 - 11:300

Sono passati due anni dall'incendio di Notre-Dame

Oggi il presidente Macron ha visitato il cantiere e ha ribadito che la riapertura avverrà nel 2024

PARIGI - Due anni fa il mondo si fermò a guardare le drammatiche immagini della cattedrale di Notre-Dame a Parigi avvolta dalle fiamme.

Una giornata tragica

Nel tardo pomeriggio del 15 aprile 2019 un incendio scoppiò nel sottotetto della guglia alla base della guglia, che arrivando a 93 metri di altezza sormontava l'intero complesso religioso. Le fiamme si propagarono rapidamente al tetto in legno. Dopo circa un'ora la guglia, divorata dalle fiamme, crollò sotto gli occhi dell'intero pianeta, che si era sintonizzato sulle dirette tv e streaming via social. Centinaia di pompieri combatterono contro l'incendio per tutta la serata e la notte, dichiarandolo sotto controllo solamente alle quattro del mattino del 16 aprile. 

Alle 9.50 il portavoce dei vigili del fuoco parigini poté dare l'annuncio che le fiamme erano state domate e che si sarebbe immediatamente passati all'esame dei danni. L'intero tetto medievale, in legno con tegole di piombo, era andato distrutto mentre l'intervento delle squadre di emergenza aveva permesso di salvare le due torri. All'interno della cattedrale erano stati messi in salvo, nel frattempo, svariati tesori d'arte e reliquie d'inestimabile valore.

In quelle ore scattò anche una gara di solidarietà internazionale, che ha portato a raccogliere circa 833 milioni di euro (920 milioni di franchi svizzeri).

A che punto è l'inchiesta

Il fascicolo d'indagine è stato aperto immediatamente, ma il lavoro dei tre giudici inquirenti del tribunale giudiziario è lungo e complesso. La pandemia, riferisce Bfmtv, ha poi causato vari ritardi e slittamenti di udienze e testimonianze. Sono già un centinaio le persone sentite: i lavoratori della compagnia di ponteggi, i membri delle squadre di sorveglianza e quelli dei servizi d'intervento, eccetera. Per raccogliere campioni direttamente sul posto e farsi un'idea della possibile dinamica, è stato poi necessario attendere lo smontaggio delle impalcature di sicurezza che circondavano la cattedrale. Ciò è avvenuto solo lo scorso mese di novembre.

I media francesi affermano che le indagini in loco sono quasi complete e mancano solamente una decina di giorni. Gli inquirenti non stanno lasciando nulla al caso e non hanno esitato a calarsi in corda doppia - dopo essere stati adeguatamente formati - all'interno della volta, per prelevare reperti utili all'inchiesta. Tutto questo materiale è stato quindi mandato a vari laboratori, che dovranno analizzare le tracce presenti su legno, pietra e altro materiale.

Fin da subito ci si è chiesti: è stato un terribile incidente oppure un atto doloso? Questa ipotesi, che aveva in alcuni momenti trovato rilievo sulla stampa, non sembra più essere quella privilegiata. Restano in piedi il malfunzionamento elettrico, con una scintilla che avrebbe dato il via al rogo, oppure una sigaretta non spenta da parte di un operaio. Sono state accertate invece le falle nel sistema di allarme di Notre-Dame, che hanno causato un grave ritardo nell'intervento dei pompieri e portato ai disastrosi risultati che sono sotto gli occhi di tutti.

La ricostruzione e l'obiettivo 2024

Come già detto, la pandemia ha creato ritardi nell'opera di ricostruzione della cattedrale. Le operazioni di messa in sicurezza - costate la bellezza di 100 milioni di euro circa (intorno ai 110 milioni di franchi svizzeri) sono alle fasi conclusive: si sta procedendo al definitivo consolidamento delle volte. I tecnici sono costretti sovente a compiere vere e proprie acrobazie per giungere ai punti più delicati.

I lavori veri e propri di ricostruzione dovrebbero partire nella tarda estate. L'obiettivo dichiarato della riapertura, promesso dal presidente Emmanuel Macron, è il 16 aprile 2024. Una data, quella del quinto anniversario dell'incendio, giudicata ottimistica dalla maggior parte degli esperti e che sicuramente non fa i conti con il rallentamento causato dall'emergenza sanitaria. Quel giorno è comunque prevista la prima Messa nella navata, un segno simbolico del pieno ritorno di Notre-Dame alla sua funzione di casa spirituale dei francesi.

Macron è giunto sul posto oggi per una visita nel secondo anniversario dell'incendio. La sua promessa, sulle pagine di Le Parisien: «Resisteremo e ricostruiremo», in un parallelismo tra la sorte di Notre-Dame e quanto sta accadendo alla Francia a causa della pandemia. «Queste grandi sfide ci ricordano che siamo una nazione vivente che ha sempre cose da ricostruire e da fare» e mostrano «la capacità del popolo francese a unirsi, a superarsi, quando accade il peggio». Sulla scadenza temporale non ha dubbi: «L'impegno del 2024 verrà mantenuto. Rispetteremo i cinque anni».

keystone-sda.ch (Benoit Tessier)
Guarda tutte le 12 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-27 13:25:54 | 91.208.130.87