IOM
Alcuni dei sopravvissuti
LIBIA
20.01.2021 - 17:480
Aggiornamento : 21:14

Primo naufragio dell'anno nel Mediterraneo centrale: 43 morti

L'imbarcazione era partita all'alba di martedì dalla città di Zawiya, circa 50 km a ovest di Tripoli

TRIPOLI - L'Onu riferisce di un naufragio in Libia nel quale 43 persone hanno perso la vita. Il naufragio è avvenuto ieri al largo delle coste libiche e dieci persone sono state soccorse.

In una dichiarazione congiunta, l'Organizzazione internazionale per le migrazioni (Oim) e l'Alto commissario delle Nazioni Unite per i rifugiati (Unhcr) si dicono «profondamente rattristati» dal naufragio, «il primo del 2021 nel Mediterraneo centrale» che «ha causato la morte di almeno 43 persone». Secondo l'Oim e l'International Rescue Committee, partner dell'Unhcr sul campo, i dieci sopravvissuti sono stati riportati sulla terraferma dalla guardia costiera di Zwara, in Libia.

L'imbarcazione era partita all'alba di martedì dalla città di Zawiya, circa 50 km a ovest di Tripoli. Secondo l'Onu, il motore si sarebbe bloccato poche ore dopo la partenza, e l'imbarcazione si sarebbe ribaltata a causa delle condizioni del mare.

I sopravvissuti, provenienti principalmente dalla Costa d'Avorio, Nigeria, Ghana e Gambia, hanno detto che gli uomini che sono morti provenivano tutti da Paesi dell'Africa occidentale.
 
 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-02-26 11:40:21 | 91.208.130.89