Keystone
Il ricovero forzato avverrebbe nei casi più estremi di mancato rispetto della quarantena o dell'isolamento (nella foto d'archivio: poliziotti informano i viaggiatori che entrano in Germania sulle regole della quarantena)
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
AUSTRALIA
1 ora
Scontri tra manifestanti e forze dell'ordine: 235 arresti
Quasi 200 le persone multate, una decina i poliziotti feriti
MONDO
2 ore
Il volto violento della moda
Un mondo solo apparentemente dorato, all'interno del quale si nascondono predatori sessuali
CINA
4 ore
Fumo in cabina, aereo per Parigi costretto a tornare indietro
L'aereo è rientrato senza troppi problemi a Pechino. Nessuno sarebbe rimasto ferito
ALGERIA
4 ore
Morto l'ex presidente algerino Bouteflika
Aveva 84 anni. Nel 2019 voleva candidarsi nuovamente, ma fu costretto a fare marcia indietro dopo le proteste
FRANCIA/AUSTRALIA
14 ore
Sottomarini, Parigi richiama gli ambasciatori
È crisi diplomatica tra Francia e Australia dopo il contratto d'acquisto cancellato
AFGHANISTAN
14 ore
Dieci civili vittime del drone: il Pentagono ammette
L'episodio è avvenuto poco prima del ritiro delle truppe Usa da Kabul
Egitto
17 ore
In progetto una ferrovia lunga 1'800 chilometri per attraversare il deserto
Firmato l'accordo per la costruzione della prima tratta con la multinazionale tedesca Siemens
ITALIA
18 ore
Green Pass per lavorare, boom di prenotazioni per il vaccino in Lombardia
La cifra è più che raddoppiata rispetto all'inizio della settimana
STATI UNITI / CINA
19 ore
ll boom del traffico intercontinentale dei falsi certificati Covid
Le dogane Usa intercettano migliaia di pacchi provenienti dalla Cina
STATI UNITI
20 ore
La Cop26 è «ad alto rischio di fallimento»
Il presidente Usa Biden considera il rapporto sul clima un «codice rosso per l'umanità»
Giappone
20 ore
Un messaggio in bottiglia vince lo spazio e il tempo
Si tratta di uno strumento di studio di un club di scienze naturali del liceo di Choishi
BELGIO
21 ore
Attentati di Bruxelles, Salah Abdeslam rinviato a giudizio
Sei dei 10 imputati sono alla sbarra anche per le stragi di Parigi del 2015
PAESI BASSI
23 ore
Almelo, due morti e un uomo che scaglia frecce sui passanti con una balestra
Il sospetto è stato arrestato dalla polizia, che parla anche di un altro ferito
DANIMARCA
1 gior
Verso una nuova regolamentazione sulla caccia alle balene
Non sono mancate le risposte alle accuse sui social: «È solo che il nostro mattatoio è a cielo aperto»
GERMANIA
17.01.2021 - 20:170
Aggiornamento : 18.01.2021 - 07:22

Coronavirus: in Germania si pensa a strutture centralizzate per il ricovero forzato per chi non rispetta la quarantena

Diversi Länder tedeschi stanno valutando questa opzione.

Nel vicino Baden-Württemberg saranno «sempre sorvegliate».

BERLINO - Con un'incidenza su sette giorni di 136 nuovi casi d'infezione ogni 100mila abitanti, i Länder tedeschi studiano nuove misure per costringere i propri cittadini al rispetto delle norme anti Covid-19. Tra di esse figura anche la creazione di strutture centralizzate per il ricovero forzato destinate ai recidivi della violazione dell'obbligo di quarantena o d'isolamento.

Come riferisce la Welt am Sonntag, almeno quattro dei sedici Stati federali tedeschi stanno valutando l'idea. 

Il Baden-Württemberg, al confine con la Svizzera, conferma per bocca di un portavoce la volontà di andare in questa direzione. Questi «luoghi d'isolamento», spiega, sarebbero «continuamente controllati da un servizio di sorveglianza». A tale scopo il Land avrebbe già selezionato due cliniche.

Lo Schleswig- Holstein medita invece di raccogliere i cittadini mostratisi a più riprese irrispettosi dell'ordine di quarantena o d'isolamento sui terreni di un penitenziario giovanile a Neumünster, fanno sapere fonti del parlamento locale al domenicale tedesco. La detenzione sarebbe però preceduta da un avvertimento della polizia.

Pensano infine a una struttura centralizzata anche il Brandeburgo e la Sassonia, che per il momento, per i casi più estremi, si appoggiano a ospedali o altre «istituzioni appropriate». Lo rivelano fonti dei rispettivi ministeri della Sanità.

La capitale Berlino non esclude dal canto suo la possibilità di ricoveri forzati, «per esempio anche in un ospedale». Amburgo si limita invece a confermare che, in caso di necessità di un ricovero forzato, sussistono diverse possibilità. In Assia una struttura per il ricovero forzato è stata chiusa perché scarsamente utilizzata.

La Baviera, infine, segue la linea di dialogo (seppur muscolare) con la popolazione. Chi trasgredisce all'obbligo di quarantena o d'isolamento riceve un «energico avvertimento», spiega il locale ministero della Sanità, che precisa che anche le minacce di «isolamento forzato e multe» sono molto efficaci. Qui, il ricovero forzato è visto solo come un'extrema ratio e avverrebbe comunque «in ospedali chiusi o parti chiuse» degli stessi sotto responsabilità dei Comuni.

Al momento sono infatti questi ultimi che, di regola, si occupano in maniera decentralizzata e autonoma di far rispettare l'obbligo di quarantena o isolamento. Ciò avviene per mezzo di avvertimenti, multe salate e - come già oggi accade in casi estremi - con ricoveri forzati. I quattro Länder citati vorrebbero al contrario centralizzare questo compito.

La quarantena è la misura imposta a chi abbia avuto un contatto stretto con una persona dichiarata positiva al nuovo coronavirus o chi rientri da Paesi o aree a rischio. L'isolamento interessa invece i casi confermati. Entrambi prevedono il divieto generale di lasciare la propria abitazione o l'alloggio in cui ci si trova. Nel caso dell'isolamento impongono inoltre di mantenere le distanze dalle persone con cui si convive, ove possibile isolandosi in una stanza dedicata, e applicare precauzioni d'igiene rafforzata.

Al momento in Germania si contano circa 315mila casi attivi d'infezione da SARS-CoV-2, ossia almeno altrettante persone in isolamento o ricoverate.   

  

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
pillola rossa 8 mesi fa su tio
Avete fallito, siatene consapevoli
fapio 8 mesi fa su tio
Se fosse in CH sarebbero ben pieni...
Rusky 8 mesi fa su tio
assurdo torna la selezione ?!
seo56 8 mesi fa su tio
Bene 👍🏼👏🏻
Fester 8 mesi fa su tio
Paragonare queste strutture ai lager è scrivere da ignoranti...
Galium 8 mesi fa su tio
@Fester 👏👏👏
Galium 8 mesi fa su tio
Provvedimenti assolutamente condivisibili
Veveve 8 mesi fa su tio
Ormai si è persa la ragione...😱
Dani 8 mesi fa su tio
Una soluzione alla tedesca.... Qualche dubbio, forse meglio adottare strategie diverse
Um999 8 mesi fa su tio
Un settantennio in dietro si chiamavano lagere questi posti, oggi i politici non si indignano più? E a quanto pare neanche i cittadini. Che schifo di dittatura

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-18 13:08:12 | 91.208.130.87