Keystone
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
AUSTRALIA
1 ora
L'Australia pensa al vaccino obbligatorio per chi arriva da fuori
Oppure saranno necessarie due settimane di quarantena, lo rivelano le autorità
STATI UNITI
1 ora
«Il mio non sarà un terzo mandato Obama»
Il presidente eletto Joe Biden, nella sua prima intervista televisiva dopo il voto: «Finita l'era dell'odio»
REGNO UNITO
2 ore
L'errore fortunato del vaccino di AstraZeneca
Il dosaggio più efficace testato dai ricercatori di Oxford non era programmato
STATI UNITI
10 ore
Trump grazia un tacchino
Così vuole la tradizione. Il nome del fortunato? Corn.
ITALIA
13 ore
Le mafie hanno messo nel mirino il vaccino anti-Covid?
Gli esperti lanciano l'allarme e la magistratura spiega che anche l'Interpol ha previsto questo scenario
STATI UNITI
14 ore
Biden fa volare il Dow Jones: sopra 30'000 per la prima volta
Nel giorno del via libera di Trump, Wall Street registra un primato assoluto
STATI UNITI
15 ore
Biden, Pennsylvania e Nevada certificano la vittoria
Nelle scorse ore è iniziato anche il processo di transizione tra le due amministrazioni
UNIONE EUROPEA
15 ore
E sono sei: domani Bruxelles firma con Moderna
L'esecutivo europeo si è accordato con l'azienda farmaceutica per una fornitura fino a 160 milioni di dosi
ETIOPIA
16 ore
Massacro nel Tigrè: i morti sarebbero almeno 600
La denuncia la Commissione etiope per i diritti umani, che parla di «carneficina» in merito all'episodio del 9 novembre.
MONDO
16 ore
«Se almeno il 70% della popolazione le indossa, la pandemia si ferma»
Lo rileva uno studio pubblicato dall'Università nazionale di Singapore
ITALIA
14.06.2020 - 17:390

Le donne: meno a rischio, ma più contagiate

Lavoro, rischio, ansia, violenza: un sunto italiano della pandemia vissuta dalle donne

ROMA - Secondo i dati dell'Istituto superiore della sanità (Iss), in Italia le donne sono meno a rischio di morire di Covid ma più a rischio di esserne contagiate. Più impegnate nelle prime linee degli ospedali e nel lavoro domestico durante il lockdown, sono anche più a rischio di violenza, disoccupazione, ansia e depressione.

Le donne hanno in altre parole vissuto una sorta di pandemia nella pandemia. E nonostante ciò, molte donne colpite da Sars-Cov-2 hanno potuto avere un parto naturale e ad allattare il proprio figlio.

Rischio Contagio - Secondo i dati dell'Iss aggiornati al 10 giugno, il 54% delle diagnosi di Covid hanno riguardato donne. A pesare, anche i contagi tra gli operatori sanitari, professione in cui le donne sono più rappresentate: tra i 28'000 verificatisi in chi lavora in corsia, il 32% riguarda il sesso maschile e il 68% femminile.

Mortalità - L'analisi dell'Iss, aggiornata al 4 giugno e condotta su un campione di 32'448 pazienti deceduti e positivi all'infezione in Italia, ha evidenziato che le donne sono circa il 41% del totale. Inoltre, hanno un'età più alta rispetto agli uomini (85 a fronte di 79). Ad aiutarle, probabilmente, il ruolo degli estrogeni che attivano l'enzima in grado di proteggere i polmoni.

Gravidanza - La gravidanza comporta cambiamenti del sistema immunitario che possono aumentare il rischio di contrarre infezioni respiratorie virali, tra cui quella da SARS-CoV-2. Inoltre, le donne in gravidanza potrebbero avere un rischio maggiore di forme severe. I dati riguardo bambini nati da madri con Covid-19 indicano però che nessuno è risultato positivo.

Parto - Le donne in gravidanza affette da Covid-19 non devono necessariamente effettuare un parto cesareo. Dalle attuali conoscenze infatti non è emersa la presenza del SARS-CoV-2 in sangue da cordone ombelicale, liquido amniotico e latte materno. La scelta quindi, secondo indicazioni dell'Oms, va fatta in base alle condizioni di salute di mamma e bambino.

Allattamento - Le donne positive al coronavirus non devono necessariamente rinunciare ad allattare al seno. Se la madre presenta pochi sintomi, secondo le indicazioni Iss, può farlo disinfettandosi le mani e indossando una mascherina. Se presenta anche febbre, tosse o dispnea, andrebbe separata dal figlio ma invitata alla spremitura del latte materno.

Depressione - La pandemia può rappresentare un fattore di rischio aggiuntivo per la depressione post parto. Pertanto, raccomanda l'Iss, andrebbero implementati screening e interventi precoci per individuare stati depressivi anche nel post pandemia.

Violenza - L'isolamento e il distanziamento possono aumentare il rischio di abuso di alcol e di violenza domestica, tanto che durante il lockdown, riporta l'Istat, sono state 5'000 le telefonate al numero antiviolenza 1522, il 73% in più sullo stesso periodo del 2019.

Lavoro - La forza lavoro "rosa", in Italia, è composta da 5,4 milioni di mamme, di cui 3 milioni hanno almeno un figlio sotto i 15 anni. Tra queste, 3 su 4, non hanno mai lasciato il lavoro durante il lockdown. Anche per chi ha lavorato in smart working i problemi non sono stati pochi, nel gestire i figli a casa.

Famiglia - Soprattutto nelle famiglie più a rischio povertà il carico di cura nelle famiglie è sulle spalle delle donne. Secondo Save The Children tra figli, spesa, pulizie e bucato, per il 74% delle intervistate il carico di lavoro domestico è aumentato.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-11-25 09:25:27 | 91.208.130.89