LODANOCoop: un investimento per il futuro in Vallemaggia

20.01.23 - 14:31
Importante contributo per un’azienda familiare che alleva vacche nutrici
Foto Mahler
Coop: un investimento per il futuro in Vallemaggia
Importante contributo per un’azienda familiare che alleva vacche nutrici

LODANO - A Lodano, Vallemaggia, un’azienda familiare che alleva vacche nutrici, può lavorare in modo più rapido e sicuro anche grazie al contributo del Comitato del consiglio regionale Coop.

«Con mia moglie Sabrina abbiamo cominciato l’attività nel gennaio del 2016, Irina, la nostra prima figlia è nata 3 mesi dopo, il 1° aprile. Seraina è nata a gennaio del 2019 e Naele a maggio 2021» così si compone la famiglia Bachmann, di cui papà Jonatan si fa portavoce durante l’intervista. Durante il periodo invernale Jonatan svolge due lavori accessori, come autista del bus per gli scolari e del camion della raccolta latte, «e ora sono anche il “pilota” del nuovo mezzo, da poco arrivato nell’azienda Briè: la falciatrice. Forse in un futuro, chissà, sarà guidata da uno dei nostri bimbi». 

Un lavoro duro - La nuova falciatrice consente di lavorare in modo più sicuro e più rapido «è certamente molto utile. Qui, in bassa Vallemaggia, il periodo della fienagione dura da metà maggio a metà ottobre, e a dipendenza delle precipitazioni estive riusciamo a fare fino a quattro sfalci sui nostri prati» afferma Jonatan, «inoltre, con i macchinari agricoli moderni il lavoro risulta meno stancante».

Aiuto su più fronti - Dopo le scuole dell’obbligo Jonatan Bachmann intraprende come prima formazione proprio quella di agricoltore, «una passione tramandatami da mio padre» racconta. Poi però fa diversi mestieri «prima di realizzare il sogno nel cassetto insieme a mia moglie Sabrina». All’inizio l’azienda agricola Briè era solo in affitto. Già in questa occasione la famiglia Bachmann ha potuto contare su un grande sostegno ricevuto dal Padrinato Coop per le regioni di montagna. «Dopo qualche anno ci siamo resi conto che avevamo proprio trovato il posto giusto e che ci piaceva per davvero questa attività». Così, grazie alla disponibilità dei proprietari di vendere, e al prestito di uno zio, sono riusciti a comperare l’azienda. «Ci tengo molto a sottolineare che abbiamo avuto davvero tanto sostegno da parte di amici, conoscenti e parenti. Devo anche dire in tutta sincerità, che siamo molto grati al Padrinato Coop e al Comitato del consiglio regionale Coop. Senza il loro contributo non avremmo avuto l’opportunità di sviluppare così bene e rapidamente la nostra attività agricola». 

Foto (Mahler): Attorno alla nuova e fiammante falciatrice c’è la famiglia Bachmann con papà Jonatan e mamma Sabrina, i piccoli Irina e Naele in futuro forse si posizioneranno alla guida. 

COMMENTI
 
Corbaro 6 gior fa su tio
Una bella iniziativa a favore di un'azienda familiare.
NOTIZIE PIÙ LETTE