Immobili
Veicoli

ASTANO150 artisti itineranti per"Con l'Ennio di poi", il kolossal malcantonese

10.09.12 - 09:26
ASTANO
10.09.12 - 09:26
150 artisti itineranti per"Con l'Ennio di poi", il kolossal malcantonese

ASTANO - Domenica 16 settembre, dalle ore 14.00 alle ore 19.00, in intervalli di 45 minuti, si terrà ad Astano un opera musico-teatrale che prevede la partecipazione di un gran numero di artisti della regione: Ledvina Costantini, Sandro Schneebeli, Piotr Nikiforoff, Dargo Raimondi, Chunhe Gao, Francesco Salis, Iris Douma, Oskar Boldre, Anna Negrinotti, Lugano 4tunes, Rocco Lombardi, Marco Fasola, Gruppo mandolinistico di Lugano, ensemble del coro Goccia di Voce, Jean-Claude Burri, Raffaele Ponti, la banda dellʼAlto Malcantone, la banda di Curio/Castelrotto, Fabio Masullo, Giovanni Gilgen, Alessandra Ardia, Giorgia Franchini, Giampaolo Beccarini, Mattias Kaltenbach, Jean-Luc Jaccard, Silvia Andrello).

 

Parteciperanno ben 150 fra cantanti, musicisti, attori, artisti e così via, residenti nella regione. Praticamente un kolossal malcantonese.

 

Si tratta di un'opera itinerante che si svolge nel bosco, in vicinanza del laghetto. Lungo il percorso sono situati i musicisti, mentre Ennio, seguito dal pubblico, si sposta facendo fronte ai suoi lati istintivi e psicologici, per riscoprire infine la serenità e la purezza della vita nelle vesti di Ennio bambino.

 

Il percorso, costituito da 17 postazioni tutte collegate tra di loro in modo da creare un unico “palco”, verrà allestito con le opere degli artisti della regione (tele, sculture, installazioni, ecc.).

 

Il progetto"Con l'Ennio di poi" intende presentare la ricchezza artistica del Malcantone e riunire in un solo progetto tutti gli attori, musicisti ed artisti della zona, per favorire nuove collaborazioni ed incontri personali.

 

L'evento è un punto di partenza per la realizzazione di un'attività musico-culturale in Malcantone, con sede all'Osteria del Teatro di Banco. A partire da settembre ogni sabato sera si terrà uno spettacolo teatrale/musicale in collaborazione soprattutto con gli artisti della regione, favorendo uno sviluppo culturale che andrà a favore degli artisti stessi, della popolazione, del turismo ed anche dei bambini/giovani della regione, mettendoli in contatto con la cultura (Musica"contemporanea", lirica, canto, teatro, danza, spettacoli per bambini, teatro/musical con i bambini/ragazzi, cantastorie, burattini...) così stimolandoli ed arricchendo le loro conoscenze artistiche e storiche, sensibilizzando il loro animo e favorendo i rapporti sociali.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE AGENDA