Immobili
Veicoli

ASCONAIl gioco mutevole d'incastri di tre giovani talenti

14.09.22 - 14:00
Francesca Dego, Daniel Müller-Schött e Francesco Piemontesi il 16 settembre nella chiesa del Papio
DAVIDE CERATI
Il gioco mutevole d'incastri di tre giovani talenti
Francesca Dego, Daniel Müller-Schött e Francesco Piemontesi il 16 settembre nella chiesa del Papio

ASCONA - Un gioco mutevole d'incastri fra violino, violoncello e pianoforte: strumenti che nelle mani di tre formidabili giovani artisti – rispettivamente l’italo-americana Francesca Dego, il tedesco Daniel Müller-Schött e il locarnese Francesco Piemontesi – creano un puzzle di suoni seduttivo, quasi esoterico. I due concerti previsti quest’anno per “Piemontesi & Friends” nell'ambito delle Settimane musicali di Ascona sono interamente dedicati alla scoperta di alcune perle cameristiche di Johannes Brahms. L’appuntamento è per venerdì 16 settembre nella chiesa del Papio di Ascona, alle 18 e alle 20.30.

Il programma propone per il primo concerto (inizio alle ore 18) dapprima l’appassionato dialogo fra il violino e il pianoforte della Sonata n.1 op.78, poi l’intervento baritonale del violoncello nella Sonata per violoncello e pianoforte n.2 op.99, con i suoi momenti di esuberanza, gli spunti di vigorosa energia e un colore tzigano molto pronunciato nel finale.

Passano poco più di due ore (inizio alle 20.30), ed ecco ritrovare gli stessi interpreti in un tappeto sonoro che dispiega tutta la sua piena complessità di trame e melodie interiori. Fra i quattro brani in programma spiccano lo Scherzo dalla Sonata F.A.E. per violino e pianoforte e, piatto forte, il vibrante Trio op.8, che il genio romantico stilò a vent’anni. Immergersi nelle atmosfere notturne dello Scherzo o nel finale intrepido e tormentato di questo brano, sarà davvero un’esperienza che resterà scolpita nella memoria degli ascoltatori.

Come detto eccezionale il cast degli artisti. Il 39enne Francesco Piemontesi è al top della forma, invitato ormai dalle migliori orchestre del mondo. Daniel Müller-Schott, già ammirato alle Settimane (nel 2013 con l’OSI, nel 2018 con la Tonhalle Orchester e in anni recenti proprio nell’ambito di Piemontesi & Friends), è semplicemente uno dei violoncellisti migliori oggi in circolazione. Quanto a Francesca Dego, che debutta ad Ascona, è una giovane violinista sempre più richiesta, acclamata per le sonorità che sa estrarre dal suo violino, le sue convincenti interpretazioni e la sua impeccabile tecnica. Quella di Ascona, afferma, «è un’occasione unica per lavorare finalmente insieme a Francesco Piemontesi, cosa che aspettavamo entrambi da anni. Fra i momenti più belli del nostro mestiere – aggiunge - c’è proprio il far musica tra amici. Senza stress, insieme a persone che si stimano e stanno bene insieme». Proprio lo spirito che anima “Piemontesi & Friends”.

Prevendita in corso, sia sui canali online che offline.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE AGENDA