Immobili
Veicoli

LUGANOIl ritorno di OSI in Auditorio è per giovedì 13 gennaio

10.01.22 - 12:30
Protagonista il Konzertmeister Robert Kowalski alla guida dei "suoi" archi
KAUPO KIKKAS
Il ritorno di OSI in Auditorio è per giovedì 13 gennaio
Protagonista il Konzertmeister Robert Kowalski alla guida dei "suoi" archi

LUGANO - Giovedì 13 gennaio alle ore 20.30 riprende presso l’Auditorio Stelio Molo RSI di Lugano la stagione dei concerti dell’Orchestra della Svizzera italiana OSI in Auditorio. Il concerto d’apertura è affidato al Konzertmeister dell’OSI Robert Kowalski, il quale, come afferma il Direttore artistico-amministrativo OSI Christian Weidmann, sarà protagonista «in un ruolo inedito: per la prima volta all’interno di una stagione guiderà i suoi archi dal podio».

Il programma del concerto è stato pensato da Kowalski con l’idea di presentare musicisti poco conosciuti del suo paese natale, la Polonia, come Grażyna Bacewicz e Mieczysław Weinberg, cittadino sovietico di origine polacca che si sentiva profondamente polacco per educazione. Accanto a loro, autori ben noti come Dmitrij Šostakovič e Franz Schubert, che apporteranno un efficace contrasto, l’uno con il mordente del modernismo sarcastico, l’altro con la sua cantabilità melodica romantica.

Biglietti e abbonamenti OSI in Auditorio in vendita sul sito dell’Orchestra della Svizzera italiana. L’accesso, per le persone a partire dai 16 anni, sarà consentito unicamente con certificato Covid 2G valido (vaccinati o guariti) e documento d’identità. Obbligatorio l’uso della mascherina.

NOTIZIE PIÙ LETTE