Keystone
Il deputato UDC aveva già interpellato il Governo venerdì scorso sul tema.
ULTIME NOTIZIE Ticino
LOSONE
1 ora
«In un anno 144 casi di cambio di nome e cognome»
L’ex pluriomicida Günther Tschanun aveva vissuto a lungo nel Locarnese. Senza mai svelare nulla sul suo passato.
CASLANO
3 ore
«Apriranno i lidi? Senza direttive navighiamo nell'incertezza»
Raffaele Gianola dello stabilimento balneare sul Ceresio fa gli scongiuri: «Una stagione come il 2020 sarebbe un incubo»
VIDEO: Quando eravamo molestatori
ITALIA
3 ore
Un fischio o uno sguardo, ed è già molestia per strada
Fischiare per strada una donna. Il fenomeno si chiama catcalling
FOTO
LUGANO
3 ore
A cena tra terra e cielo, forse anche in Ticino
"Dinner in the Sky" - il noto ristorante a 50 metri d'altezza - potrebbe far tappa in autunno a Lugano.
BELLINZONA
10 ore
Cocaina purissima in un appartamento di Bellinzona
È stata trovata a seguito della violenta lite, lo scorso 2 dicembre, in un'abitazione di Piazza del Sole.
FOTO
LUGANO
11 ore
«La collaborazione è importante, specialmente in tempi di crisi»
Il ministro degli esteri Ignazio Cassis ha incontrato la sua omologa del Liechtenstein. Domani altri colloqui
BOSCO GURIN
13 ore
«La smettano di dire che chiedo sussidi, l'ho sempre fatto per la valle»
Giovanni Frapolli furioso su Piazza Ticino. L'imprenditore chiuderà davvero gli impianti sciistici?
FOTO E VIDEO
MENDRISIO
13 ore
La chiesa di San Lorenzo senza le sue campane
Sono state temporaneamente rimosse per procedere ad alcuni lavori di manutenzione.
FOTO E VIDEO
AGNO
15 ore
Incidente sulla cantonale, disagi al traffico
Sul posto polizia e ambulanza.
ROVEREDO (GR)
15 ore
Due draghi barbuti salvati dalla SPAB
Sono stati trovati in un prato di Roveredo. Non è chiaro se siano fuggiti da un terrario o se siano stati abbandonati
LUGANO
16 ore
Abuso di stemma, il Municipio imbocca la via lega...le
Il Municipio della Città ha avviato un'azione civile contro la Lega per abuso nell'utilizzo dello stemma
LUGANO
16 ore
LongLake: una lunga edizione da vivere in sicurezza
Il festival si ripresenta con appuntamenti distribuiti su tutto l'arco dell'estate.
SANT'ANTONINO / CADENAZZO
16 ore
Lavori notturni, e il limite scende a 60 km/h
Da lunedì 19 aprile (e fino a metà giugno) posa della pavimentazione nuova sul tratto di A13
CANTONE
16 ore
Gioventù Comunista fra lotta al precariato e anti-militarismo
Riunita in assemblea (online), la GC ha proceduto pure al rinnovamento del coordinamento.
CANTONE
17 ore
Boom di persone in difficoltà al Tavolino Magico
Da inizio pandemia le richieste di aiuto sono aumentate del 15%. E c'è bisogno di nuovi spazi per distribuire gli aiuti.
CANTONE
17 ore
Minacce di morte dal poliziotto: «La gente non merita questi "Rambo"»
Dopo un post dai toni durissimi, lasciato da un sergente maggiore sui social, scatta l'interrogazione.
LUGANO
18 ore
Bambini e asili nido: si va verso un equilibrio
A breve termine nel Distretto di Lugano sarà possibile soddisfare le esigenze dei genitori attivi professionalmente
GORDOLA
18 ore
Consuntivo, risultato negativo causa Covid
Ma non solo. A pesare anche le spese sostenute per i danni degli eventi meteo di agosto
LUGANO
18 ore
Tre milioni per la scuola montana di Nante
Gli interventi consentiranno di risanare l’edificio, assicurando la continuità delle attività delle scuole elementari.
CANTONE
23.02.2020 - 10:210
Aggiornamento : 12:07

«Rassicurazioni poco credibili. Saremo pronti quando arriverà?»

Tiziano Galeazzi interpella nuovamente il Consiglio di Stato sul coronavirus. 19 domande a tutti i Dipartimenti

LUGANO - La domanda «non è più se arriverà, ma quando arriverà» il coronavirus in Ticino. A sottolinearlo oggi è Tiziano Galeazzi in un’interpellanza bis al Consiglio di Stato, che segue quella presentata venerdì scorso. I casi confermati nella vicina Italia nel frattempo hanno superato il centinaio (89 solo in Lombardia) e le «rassicurazioni ufficiali espresse in questi giorni dal medico cantonale non soddisfano per nulla parte della popolazione, me compreso», scrive il deputato UDC chiedendo di informare la popolazione ticinese «in modo capillare».

Se nel primo atto parlamentare l’attenzione era concentrata sui controlli in corrispondenza delle dogane, Galeazzi chiede ora «che tipo di misure concrete il Ticino stia pianificando», dipartimento per dipartimento, sottolineando che è sì importante «evitare inutili allarmismi» ma definendo al contempo le rassicurazioni diffuse come «difficilmente credibili».

Lavoro, scuola e sanità - Per quanto concerne lo scenario economico, il deputato UDC chiede se il Governo abbia «interpellato tutte le categorie economiche per valutare il rischio di chiusura momentanea» e quali misure siano state pianificate «per la continuità dei servizi delle amministrazioni pubbliche cantonali e comunali, in caso si necessiti di isolare alcuni Comuni ticinesi o Uffici pubblici cantonali». Un discorso che tocca ovviamente anche le scuole e le realtà associative sportive evidenzia il granconsigliere, chiedendo se vi siano già particolari disposizioni «per evitare il rischio di contagio e chiusura degli istituti».

Restando in ottica di eventuali isolamenti forzati, Galeazzi inoltre chiede se in Ticino disponiamo di «strutture sanitarie pronte a intervenire e ad accogliere eventuali pazienti positivi al virus, al di fuori degli ospedali» e se sia già stato predisposto un numero di servizio dei cittadini.

Appoggio dell’esercito? - «Sono state individuate altre eventuali strutture d'isolamento sul nostro territorio per i pazienti colpiti dal virus?» scrive inoltre il deputato democentrista, chiedendo sei il Cantone abbia preso contatto con il Dipartimento della difesa a Berna per richiedere l’eventuale appoggio dell’esercito e siano già in vigore disposizioni specifiche con le FFS per quanto concerne i controlli medici sui treni che valicano i confini svizzeri.

La mappa della diffusione del coronavirus nel mondo

Le domande dell'interpellanza

Economia

  • Il Governo ha interpellato tutte le categorie economiche per valutare il rischio di chiusura momentanea di aziende, fabbriche, uffici, commerci e servizi? Quantificando i danni?
  • Si è valutato di implementare misure di telelavoro, per evitare di recarsi sul posto d'impiego in caso di chiusa delle attività economiche?
  • Se dovessero rallentare le attività economiche sul nostro territorio (chiusure parziali delle aziende), è già stato fatto uno studio sull'impatto economico-finanziario complessivo, anche sul PIL cantonale?
  • In caso di limitazione forzata (chiusura totale o parziale) delle attività produttive e commerciali (bar, ristoranti, negozi), si è pensato a misure di compensazione economico-finanziaria (ad es. sospensione o dilazione degli impegni fiscali)?
  • Quali misure sono state pianificate per la continuità dei servizi delle amministrazioni pubbliche cantonali e comunali, in caso si necessiti di isolare alcuni Comuni ticinesi o Uffici pubblici cantonali (messa in quarantena)?
  • Si è pensato a quali misure di sostentamento organizzare per far fronte a eventuali situazioni in cui la popolazione fosse messa in quarantena nelle proprie abitazioni (cibo, acqua e generi di prima necessità, servizi in generale)?

Sanità e socialità

  • Quali altre misure sanitarie e sociali verranno prese in caso d'isolamento di alcuni Comuni sul nostro territorio?
  • Abbiamo strutture sanitarie pronte ad intervenire e ad accogliere eventuali pazienti positivi al virus, al di fuori degli ospedali?
  • Abbiamo materiale sanitario a sufficienza (mascherine con filtro, tute protettive e altri materiali) per i pazienti contagiati e gli operatori sanitari in campo?
  • Ai medici operanti in Ticino e all'Ordine dei medici sono già state date disposizioni particolari per controllare (tamponi rilevatori del virus) i pazienti al loro domicilio, tenendoli così lontani da studi medici e ospedali affollati?
  • Ospedali e case per anziani sono informati e pronti in caso di isolamento delle proprie strutture (turni, personale e viveri)?
  • E' già stato predisposto un numero verde-hotline al servizio dei cittadini? Chi gestirà il triage delle chiamate e degli interventi?

Territorio e Istituzioni

  • Sono state individuate altre eventuali strutture d'isolamento sul nostro territorio per i pazienti colpiti dal virus?
  • Sono stati presi contatti con il Dipartimento della difesa a Berna per un eventuale appoggio dell'Esercito (in campo sanitario) per l'utilizzo delle strutture militari (strutture conosciute o classificate, caserme, siti sanitari militari)?
  • Come vorrà coordinarsi il Cantone con la protezione civile e con le istituzioni comunali? Vi sono già disposizioni emanate ai Comuni? (siti protezione civile comunali già approntati?)
  • Sono già in vigore disposizioni specifiche con le FFS sui controlli ferroviari da Sud a Nord e da Nord a Sud, compresi i treni internazionali che valicano i confini svizzeri (disposizione di controllo medico)?
  • Non sarebbe utile informare la popolazione in modo capillare con un argomentario (su come comportarsi e chi avvisare) distribuito a tutti i fuochi del Canton Ticino? (nelle lingue nazionali più l'inglese)?

Educazione, sport e cultura

  • Sono state emesse disposizioni per le scuole cantonali e comunali per evitare il rischio di contagio e chiusura degli istituti (corpo docenti, genitori e allievi)? E per le associazioni sportive, specie quelle con attività collettive che prevedono contatti multipli tra persone e materiali in condivisione tra gli atleti (attrezzature, docce comprese)?
  • Le società e associazioni ticinesi sono state sensibilizzate in modo adeguato? Se sì, quando e in che modo? Se no, perchè e cosa si attende ancora in questa fase preventiva?

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-04-16 09:45:26 | 91.208.130.85