Tipress (archivio)
ULTIME NOTIZIE Ticino
CONFINE
20 min
Tragedia a due passi dal Gambarogno
Una donna è deceduta mentre si trovava in riva al lago. Inutile l'intervento dei soccorritori
QUINTO
43 min
Al doppio della velocità consentita sull'A2
Un 54enne del Locarnese è stato fermato il 10 agosto in territorio di Quinto
CANTONE
1 ora
Anche il Rally del Ticino si arrende al virus
La 23esima edizione della competizione è stata rimandata al giugno del 2021.
CANTONE
1 ora
A caccia di punti (e a tutto sport) con B2Mission
B2Mission fa muovere le aziende in tutta la Svizzera. Così si rafforza lo spirito di squadra e si promuove la salute
LOCARNO
1 ora
Polizia in Piazza per aver un «maggior dialogo con la popolazione»
La campagna itinerante permetterà agli agenti incontrare i cittadini di Locarno e quelli dei Comuni convenzionati.
CANTONE
1 ora
Tre nuovi casi di Covid-19 in Ticino
Il totale d'infezioni da inizio pandemia ha raggiunto quota 3'463. Il bilancio dei morti resta fermo a 350.
VIDEO
ONSERNONE
3 ore
Swing the World è più dolce sul Pizzo Zucchero
L'altalena di Fabio Balassi ed Elisa Cappelletti è comparsa anche in Valle Onsernone
CASTEL SAN PIETRO
3 ore
Strada chiusa per oltre cinque mesi
Via Monte Generoso, fra la piazzetta di Gorla e la zona Croce, non sarà percorribile fino a febbraio 2021
MONTEGGIO
4 ore
Assalto al portavalori: due arresti
Un italiano in manette a Chiasso, un altro in Polonia. E cinque persone indagate all'estero
CANTONE
4 ore
Rientri dai paesi a rischio: controlli più efficienti
Ora le autorità cantonali ticinesi ricevono le informazioni sui viaggiatori direttamente dal Canton Zurigo
BIBORGO
5 ore
La Val Pontirone "ostaggio" di Swisscom
Nessuna copertura di rete mobile: un'interpellanza chiede al Comune di intervenire
FOTO
LOCARNO
8 ore
«Rilanciamo l'Astrovia con un'app»
Il percorso tra la foce della Maggia e Tegna è in stato d'abbandono. Ecco le idee per rinnovarlo
BELLINZONA
8 ore
Massaggi e minacce: mobbing in ufficio
L'azienda coinvolta sarebbe molto importante. Più dipendenti si sono rivolti ai sindacati.
LUGANO
19 ore
Il Covid colpisce anche via Nassa
Bucherer licenzia, ma tutto il settore orologiero in Ticino è in difficoltà. «Mancano i clienti arabi e americani»
CANTONE
19 ore
Gobbi sorpreso dalla decisione sugli eventi: «Si parlava di fine anno»
Secondo il Presidente del Governo cantonale, la decisione porrà molte competenze e costi sulle spalle dei cantoni
LUGANO
20 ore
Rivoluzione tecnologica nel calcio, un incontro con Massimo Busacca
L'evento con l'ex fischietto e oggi capo del Dipartimento arbitrale della Fifa è previsto stasera a Lugano
MENDRISIO
12.03.2019 - 16:180
Aggiornamento : 19:16

«La docente usava termini come pu***na durante le lezioni?»

Non soddisfatto dalle risposte ricevute dal DECS, Robbiani inoltra un'interrogazione bis sul caso della professoressa di tedesco attiva alle scuole medie di Mendrisio e Morbio Inferiore

MENDRISIO - Non accennano a placarsi le polemiche attorno alla docente di tedesco attiva presso le scuole medie di Mendrisio e di Morbio Inferiore. E a riaccendere la miccia è ancora una volta Massimiliano Robbiani che, non soddisfatto dalle risposte ricevute dal Dipartimento condotto da Manuele Bertoli al suo precedente atto, ha deciso di inoltrare un'altra interrogazione.

Essa nasce dopo una riunione organizzata dal Comitato genitori delle scuole medie di Mendrisio dalla quale sono sorte ulteriori perplessità sul modo d'agire della professoressa che il DECS aveva ritenuto adeguato. «Ma l'ottantina di persone presenti ha contestato le loro risposte», precisa Robbiani aggiungendo che «nuove critiche sono state sollevate» contro la professoressa di tedesco. E non si tratta di bagatelle. Il deputato leghista infatti chiede, nella sua interrogazione bis, se corrisponda al vero che la docente «usa termini come "pu***na" e "zo***le" durante le lezioni che la stessa «impartirebbe in italiano e non nella lingua di Goethe».

Robbiani domanda poi se il Dipartimento abbia «contattato i colleghi della donna per poter meglio comprendere la problematica» prima di rispondere alla sua precedente interrogazione e se non ritenga opportuno un allontanamento della docente «visto la situazione ormai incontrollabile.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
volavola 1 anno fa su tio
Ma perché invece d'inoltrare interrogazioni non sporge denuncia? Come se i funzionari del DECS fossero presenti durante la lezione... ah ho capito se sporge denuncia niente pubblicità pre-elettorale gratuita... pagarsi la sua campagna come gli altri no???
limortaccituoi 1 anno fa su tio
ahaha il max se non ci fosse bisognerebbe inventarlo. Personaggio inappropriato..che vergogna XD
Dioneus 1 anno fa su tio
@limortaccituoi Speriamo che al terzo giro lo lascino a casa, anche per evitare continue sue figuracce. Ho visto bambini meno capricciosi.
sedelin 1 anno fa su tio
questo tizio ha una faccia da tiràscgiaff e il più delle volte la fisionomia non mente.
Maxy70 1 anno fa su tio
Innanzitutto, in Svizzera, sicuramente non vi é alcun problema nel reperire un / una ottima docente di tedesco, per cui il DECS dovrebbe ancora spiegare il motivo dell'assunzione di una frontaliera, pagata dal contribuente TI, anche se fosse capace. Inoltre, una buona docente sembra che non sia, stando sia al comportamento che a testimonianze dirette da parte delle sue "vittime", ergo: gli allievi, che pagheranno con il loro futuro scolastico la carente preparazione! Allora???!!! Quando la si rimanda a fare danni a casa sua???!!! Quando, al liceo, i nostri ragazzi dovranno confrontarsi con un docente di tedesco vero, cosa gli racconteranno? Le pu****anate imparate alle medie?
Dioneus 1 anno fa su tio
@Maxy70 Potresti provare tu a trovare docenti di tedesco alle medie: a quanto so, non è così semplice. Inoltre, se si vuole una buona scuola il fattore discriminante deve essere la qualità dell'insegnamento e non la nazionalità o il luogo di domicilio. Discorso privo di senso. Poi, se effettivamente è inadeguata, c'è chi è deputato ad operare le verifiche.
Maxy70 1 anno fa su tio
@Dioneus Volentieri Dioneus, un bell'annuncio da parte del DECS sui giornali svizzeri, si ricerca un / una docente di tedesco che verrebbe in TI per una esperienza professionale. Scommetto un mese di paga che ne trovi in esubero e qualificate, senza incrementare il frontalierato a spese del contribuente.
Dioneus 1 anno fa su tio
@Maxy70 C'è un percorso di abilitazione a Locarno: tutti possono iscrivere lì e, prima ancora, ci si può iscrivere alle supplenze
Bluechips 1 anno fa su tio
Un'osservazione: ma è possibile che in un Paese che vanta circa il 70% di popolazione di lingua madre tedesca, si debba ricorrere a un'insegnate di Tedesco italiana? E non perché un'Italiana non possa essere un'ottima docente di questa lingua, ma per semplice logica. Forse sarebbe il caso di smetterla di glorificare solo l'apprendistato e sminuire il valore di una scolarizzazione più elevata. A quanto pare non c'è solo bisogno di artigiani, ma anche di insegnanti di lingue. E il Tedesco sarebbe proprio il caso di introdurlo alle Elementari, se non già nella Scuola dell'Infanzia e, a piccoli passi, entro la fine della scuola dell'obbligo essere in grado di comunicare con il resto del Paese. E poi l'Inglese di pari passo, per l'importanza che riveste a livello internazionale e per la sempre maggiore presenza in Svizzera di un turismo che, se non sempre è Anglo/Americano, proviene soprattutto dall'Asia e dal Sud America e che usa l'Inglese come seconda lingua.
Dioneus 1 anno fa su tio
@Bluechips Sì, è possibile, proprio perché è il paese ad essere per il 70% germanofono, ma i germanofoni si guardano bene dal trasferirsi in Ticino per fare un lavoro bistrattato dalla società. Inoltre, se proprio uno sente la vocazione per l'insegnamento, probabilmente preferisce guadagnare molto di più insegnando a Zurigo che non in Ticino.
Bluechips 1 anno fa su tio
@Dioneus Beh, allora si renda più appetibile la professione e la si proponga a Ticinesi e non, per esempio a germanici innamorati del Ticino (ve ne sono parecchi).
Dioneus 1 anno fa su tio
@Bluechips Renderla più appetibile come? Professionalmente è una corsa ad ostacoli lunga e costosa; socialmente va sempre peggio; economicamente il Ticino non può essere attrattivo come la Svizzera Tedesca. Anzi, conosco casi di docenti residenti in Ticino che, grazie ad Alp Transit, lavorano a Lucerna e Zurigo
Bluechips 1 anno fa su tio
@Dioneus Quindi dobbiamo continuare così? Certo che se si sottovalutano le materie umanistiche, sperando che tutti diventino ingegneri da una parte, o falegnami e elettricisti dall'altra, la soluzione non ci sarà mai. Non mi risulta che gli insegnanti guadagnino così poco e la legge della domanda e dell'offerta dovrebbe fare il resto. È certo che la rispettabilità sociale di un insegnante va perseguita. Una volta era così e lo è ancora in molti paesi. Se si lascia avanzare ancora il qualunquismo, la sciatteria, il menefreghismo e il concetto di incultura nel senso più ampio, allora altro che il Tedesco, tutto sarà sempre peggio. Comunque, sono veramente curioso di sapere quanto inadatta sia l'insegnante in causa e quali basi i suoi studenti. Il Tedesco, sena una buona conoscenza della grammatica e della sintassi della propria lingua madre non è di certo facile da apprendere.
Bluechips 1 anno fa su tio
@Bluechips ...quali basi posseggano...senza (scusate la svista)
Dioneus 1 anno fa su tio
@Bluechips In Ticino della materie umanistiche non frega nulla, e difatti sia alle elementari che alle medie il livello è ridicolo, così come la dotazione oraria. Si punta su mate, economia e lingue. Stop. In Ticino guadagnano poco rispetto agli altri cantoni e un madrelingua tedesco non per forza è interessato ad insegnare (e manco è detto che sappia farlo: non tutti i madrelingua italiano hanno le competenze per insegnare italiano). Lo stesso Robbiani poi dimostra la mancanza di rispetto verso i docenti e verso il governo (per 2/5 suoi compagni di partito, peraltro), dato che se non ottiene la risposta che vuole sbatte i piedini e fa interrogazioni bis (con costi a carico dei contribuenti, ma questo il buon max si dimentica di dirlo :)
marco17 1 anno fa su tio
Se uno come Robbiani è passato dalla scuola pubblica ticinese, allora qualche serio problema c'è davvero….
Dioneus 1 anno fa su tio
Ma Robbiani si basa sul sentito dire prima di fare interpellanze, interpellanze bis, tris, quater oppure ha delle prove concrete? Lui è sempre il primo a gettare fango addosso alle persone, con la delicatezza di un elefante in una cristalleria.
LAMIA 1 anno fa su tio
Ma smettiamola! Se ci fossero stati i vostri figli vorrei vedere come vi comportereste! 80 genitori contro e voi difendete questa pseudo docente di tedesco che si fa correggere da alunni di madrelingua .
Norvegianviking 1 anno fa su tio
@LAMIA Io accuso solo quando ho prove schiaccianti, non sul sentito dire e su qualcosa presunto. Non so, forse lei è un giudice...
Dioneus 1 anno fa su tio
@LAMIA Ah ecco, dalle domande se un fatto corrisponde al vero alla certezza che sia vero il passo è brevissimo. Come sai che 80 genitori confermano e sottoscrivono quanto asserito da Robbiani? Come sai che queste famiglie, o gli allievi delle famiglie, non si sono accordati su queste versioni, forse perché la docente sta "in punta" alla classe? Come sia che si fa correggere dagli allievi? Le indagini e la giustizia non seguono il giustizialismo della folla, dei social e dei blog (e per fortuna)
Norvegianviking 1 anno fa su tio
Fosse stata autoctona il buon Robbiani non avrebbe fatto un cip
Dioneus 1 anno fa su tio
@Norvegianviking Infatti: conosco alcuni docenti patrizi ticinesi d.o.c. che come insegnanti lasciano a desiderare, nella didattica e nei modi. Eppure tutto tace. Ma il buon Robbiani sta cercando voti e indagare su docenti purosangue non li fa guadagnare.
miba 1 anno fa su tio
Bene, ne abbiamo uno di sinistra (Pronzini) ed ora anche uno di destra (Robbiani)....
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-13 14:27:46 | 91.208.130.86