Cerca e trova immobili

CANTONE / URIQuasi due ore di attesa al San Gottardo

03.09.23 - 14:30
I maggiori disagi in direzione sud, ma anche in Leventina bisogna portare pazienza
WEBCAM / GOTTHARD-TRAFFIC
Quasi due ore di attesa al San Gottardo
I maggiori disagi in direzione sud, ma anche in Leventina bisogna portare pazienza

AIROLO - Un'ennesima domenica di passione per chi incontra lungo il suo cammino il tunnel autostradale del San Gottardo. Le lunghe attese di sabato si ripetono oggi, anche con qualcosa in più: alle 13.50 il Touring Club Svizzero (TCS) segnalava traffico bloccato per ben 11 chilometri in direzione sud, tra Erstfeld e Göschenen. I ritardi previsti hanno sfiorato le due ore. Alle 14.30 si è scesi a dieci chilometri e a "solo" un'ora e quaranta minuti di attesa.

Come via alternativa viene consigliata l'A13 del San Bernardino.

Situazione migliore, ma non strada libera, in territorio ticinese: tra Quinto e la galleria del San Gottardo sono quattro i chilometri di coda, con ritardi fino a 40 minuti. Come riferisce la Polizia cantonale ticinese, l'entrata di Airolo è chiusa ed è attiva la corsia preferenziale CUPRA per chi è diretto ad Airolo e ai Passi.

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

Voilà 10 mesi fa su tio
Queste sono le stime realizzate dal CF in occasione della decisione direalizzare la seconda canna del Gottardo, con l'opzione trasferimento del traffico su ferrovia:  Capacità massima del trasporto in treno: 750 000 autocarri all’anno. Oggi transitano circa 900 mila camion all'anno. Il calcolo di allora dava una differenza di costo per i camion di 105 Fr. a passaggio. Per le auto invece le stime prevedono il trasporto di circa 600 veicoli all’ora per singola direzione, con cadenza dei treni ogni 7,5 minuti, il che equivale, con 18 ore di servizio giornaliero, a circa 10 800 automobili al giorno e a 3,88 milioni di automobili all’anno per senso di marcia. Ogni anno transitano nella galleria autostradale circa 5 milioni di autovetture in entrambe le direzioni. La cosa sarebbe quindi fattibile, servono però investimenti per la linea ferroviaria, per i vagoni e per le aree di carico, investimenti che potrebbero probabilmente essere ammortizzati in poco tempo con le tariffe di transito.

El Lobo loco 10 mesi fa su tio
Il pedaggio andrebbe fatto pagare a tutti, svizzeri inclusi tranne che ai ticinesi e agli urani, a meno che non possano diodi fermarsi almeno una notte in Ticino. Mi rendo conto che sia utopico ma sarebbe corretto, secondo me.

TopìX 10 mesi fa su tio
Dai, facciamo il raddoppio e lasciamo passare turisti e camionisti tutti gratis!!!! Yeah
NOTIZIE PIÙ LETTE