tipress
LOCARNO
30.10.2019 - 18:450
Aggiornamento : 19:38

Cataratta alla Santa Chiara: «Rimborsi a tutti i pazienti»

Accordo trovato tra la Clinica e la cassa malati, per tutte le prestazioni non pagate da giugno 2018

LOCARNO - Dopo il discusso caso del paziente della clinica Santa Chiara, trovatosi a dover pagare in anticipo un intervento per la cataratta nonostante fosse affiliato alla Helsana, sembra essere stato raggiunto un accordo tra l'ospedale e la cassa malati.

«La maggior parte dei pazienti - ha precisato a tio/20minuti il membro del Cda della Santa Chiara Daniela Soldati - sono già stati rimborsati da Helsana. I rimanenti (4 in tutto, ndr.) verranno rimborsati dalla clinica».

D'ora in avanti la cassa malati «pagherà le fatture secondo contratto» ha spiegato sempre Soldati alla Rsi. «Contesterà semmai i pagamenti in seguito, se necessario anche fino al tribunale arbitrale cantonale; al contempo noi interrompiamo da subito le richieste di pagamento anticipato ai pazienti interessati».

Helsana aveva ammesso di aver bloccato i pagamenti in quanto «i costi delle operazioni della cataratta della Santa Chiara superano largamente il forfait calcolato per questo intervento».

Tuttavia, dal DSS era stato precisato come le prestazioni di oftalmologia fossero remunerate secondo due metodi diversi: il primo, quello applicato dalla Santa Chiara, basato sul Tarmed, quindi secondo la struttura tariffale approvata dalla Confederazione. E poi c'è quello della modalità forfettaria, una sorta di convenzione che «al momento attuale non è però stato approvato da nessuna autorità».

 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-07 16:37:19 | 91.208.130.89