tipress
I ladri sceglievano bici di valore, per la maggior parte elettriche
LOCARNO
01.04.2019 - 15:390

Condanna ed espulsione per i ladri di biciclette

La banda aveva rubato una quarantina di bici per un valore totale di circa 160 mila franchi

LOCARNO - Condanne fino a 2 anni per furto aggravato ed espulsione dalla Svizzera. È l'esito del processo, tenutosi questa mattina con rito abbreviato alle Correzionali di Locarno, nei confronti dei tre spagnoli residenti nel Locarnese autori di numerosi furti di biciclette. Una quarantina, per la precisione, molte delle quali elettriche, per un valore di circa 160mila franchi, rubate tra il 2012 e il 2018. Le bici venivano smontate e spedite in Spagna dove, una volta riassemblate, venivano poi rivendute.

Per due ladri - riferiscono diversi media - è stata decisa una pena di 24 mesi, di cui 7 da espiare, 17 mesi sospesi per 2 anni e l'espulsione dalla Svizzera per cinque anni. Più lieve la condanna per il terzo spagnolo, grazie a una scemata responsabilità dovuta a un deficit cognitivo. Per lui sono stati decisi 22 mesi di cui 7 da espiare, 15 mesi sospesi condizionalmente per 2 anni e l'espulsione. Sempre per 5 anni.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-09 14:19:53 | 91.208.130.86