Rescue Media
LOCARNO
22.08.2016 - 06:580

Dramma in piscina, fondamentali le telecamere di sicurezza

Grazie alle immagini a disposizione si sta ricostruendo la dinamica del dramma che ha visto annegare un bimbo di quattro anni al Lido di Locarno

LOCARNO - Si cercano spiegazioni e risposte in merito alla tragedia che venerdì ha visto annegare un bimbo del Luganese di quattro anni e mezzo al Lido di Locarno. La visione dei filmati delle telecamere di sicurezza si stanno confermando fondamentali per la ricostruzione dell’accaduto.

Il dramma si è svolto alle 16.30 e, come riporta il CdT, grazie ai filmati è possibile constatare che il piccolo, senza braccioli, era all’interno di una vasca - con una profondità che va dagli 80 ai 120 centimetri - e stava giocando con altri bambini. Il bimbo stava saltellando in acqua, senza la stretta supervisione di un adulto, immergendosi e riemergendo, quando a un tratto non è più risalito fuori dall'acqua ed è riemerso a galla a pancia in giù immobile.

Nel giro di circa trenta secondi è intervenuto il bagnino che ha proceduto alla rianimazione dopo averlo portato fuori dall’acqua. In soccorso anche una donna medico presente sul posto e in seguito anche il Salva. Il tutto è stato reso più difficoltoso dal fatto che il piccolo aveva appena mangiato.

I funerali della giovane vittima si svolgeranno domani, alle 18, nella sala cerimonie della Casa funeraria Bellinzona a Carasso. La famiglia ha fatto saper che chi volesse rendere visita alla salma potrà farlo presso l’abitazione dei nonni in via Ai Stall 9 a Isone dalle 18 di oggi.

Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-04-05 20:55:21 | 91.208.130.85